Primo Festival Milanese interamente dedicato alla Letteratura

Festival Letteratura Milano
Appassionati di libri & Co. rallegratevi, perché, a partire da quest'anno c'è una ragione culturale in più per farsi un giro nel capoluogo lombardo. Dal 6 al 10 giugno Milano celebra la letteratura, e lo fa finalmente in grande stile, con un apposito evento, lanciato da Milton Fernández e completamente dedicato al complesso ed interessante universo del libro. Non la moda o il design, già costantemente onorati da una "lunghissima sfilza" di avvenimenti di rilievo internazionale, ma proprio il mondo della pubblicazione in tutte le sue forme, sta al centro del Festival Letteratura Milanese.

Cinque giorni e ottanta appuntamenti per gli amanti del genere, in una messe di fantastiche occasioni per guardare la città da un angolo completamente nuovo, rincorrendo quel sottile gioco di rimandi e di suggestioni che ispirarono grandi scrittori come Dino Buzzati, del quale abbiamo recentemente ripescato il "Poema a fumetti" ambientato, non a caso, in una Milano spettrale e accattivante. Un città in continuo divenire, foriera di spunti artistici e di libresche dissertazioni. Come riassunto nella "piccola grande filosofia" del festival:

All’inizio ci fu una voglia lunga un secolo, condivisa da tanti, in mille chiacchiere, incontri, dibattiti, convegni; tazze di caffè sul tavolino o inquieti ticchettii tra quattro mura e infiniti punti cardinali. C’è forse un altro mondo all’interno di questo. Lo sospettiamo da tempo. C’è gente che continua a credere – nonostante tutto – che con la cultura non solo si può mangiare, ma perfino imparare a guardare in modo diverso il piatto che ci troviamo davanti, le persone che ci stanno intorno, la stanza che ci ospita, quella precisa ora del giorno in cui ci fermiamo a curiosare sotto la superficie delle cose, e scopriamo odori, colori, sapori, sensazioni nemmeno sospettati un attimo prima [...]
Da qui nasce l’idea di un Festival della Letteratura. Letteratura come incontro, dialogo, discussione, riflessione, incanto, come “sintesi organica dell’anima e del pensiero d’un popolo”, conformato da tanti popoli...

Via | tornogiovedi.it

  • shares
  • Mail