Green, di Kerstin Gier, si conclude la Trilogia delle Gemme

green_gier_corbaccioGreen, della tedesca Kerstin Gier, è il terzo e ultimo volume dell'apprezzata Trilogia delle Gemme, serie YA in crescendo che unisce time travel, urban fantasy, storia e romance e che, nel 2012, diventerà anche un film.

E siamo arrivati alla fine di questa popolare serie giovanile, abbastanza diversa dalla maggior parte di quelle attualmente in circolazione, incentrate su storie legate ad angeli, vampiri, licantropi, fate, streghe e quant'altro. Il time travel, infatti, non è molto frequente nell'urban fantasy YA (se eccettuiamo l'uso degli Annunziatori nell'angelica Fallen Saga o gli strani salti in Tempest di Julie Cross). In verità nemmeno in quello adult ci sono poi moltissimi esempi. Una "donna-saltatrice" che mi viene sicuramente in mente è la Cassie Palmer/Pitia di Karen Chance. Nel suo caso, però, la capacità di viaggiare nel tempo ha un'impostazione prettamente magica, nella Trilogia delle Gemme, invece, la predisposizione al time travel ha origini genetiche e viene tramandata, da secoli, in linea matrilineare o patrilineare, solo in due famiglie, la Montrose e la de Villiers (non che non mi aspetti che all'inizio di tutto possa esserci un incantesimo/maledizione, comunque... Anche se una spiegazione fantascientifica non mi dispiacerebbe, in verità. Ma dubito che si vada in quella direzione. Vedremo...).

Su Green i lettori adolescenti tedeschi, ma anche quelli spagnoli (i primi ad averlo in libreria, nonostante la nostrana Corbaccio sia stata velocissima nel portarci l'intera saga in meno di un anno), hanno espresso giudizi assolutamente positivi e, anche se alcuni di loro avrebbero gradito qualche pagina di approfondimento in più, quasi tutti si dichiarano decisamente soddisfatti (c'è chi definisce il libro "genialmente geniale", fantastico, meraviglioso...); e questo sia sul versante (multi)romantico, sia dal punto di vista degli interrogativi nati nei due precedenti volumi, in primis: cosa vuole fare veramente l'inquietante Conte di Saint Germain con il sangue di tutti i dodici viaggiatori temporali disseminati nei secoli, finalmente raccolto nel cronografo? E soprattutto - come scopriamo nell'ultima pagina di Blue - per quale motivo la povera Gwen è destinata a morte certa, se Gideon non la salva? (Chi ha bisogno di un recap faccia un salto qui).

Non sarà facile, però, per Gideon riuscire a farlo, perchè anche se, tra una battuta e l'altra del demonietto Xemerius ci scopriremo a sorridere in più di una circostanza, le cose si faranno incredibilmente pericolose per i protagonisti della sempre più oscura vicenda.

Ci saranno rivelazioni di segreti e scoperte di identità davvero inaspettate, anche grazie a nuove informazioni fornite dal nonno di Gwendolyn, Lord Lucas, in versione giovane e l'aiuto dell'intelligente Leslie (mentre Charlotte dimostrerà di essere anche peggiore di come l'abbiamo conosciuta sino ad oggi...)

Ma tutto è bene quel che finisce bene! (Un certo cuore di rubino non rimarrà per sempre frantumato in mille minuscole gocce di sangue). E tutto si incastrerà come si deve incastrare... Sappiate che tra i tre, questo libro è quello che è stato giudicato il più emozionante! So... enjoy girls!

Edelstein Trilogie (Trilogia delle Gemme)/Liebe geht durch alle Zeiten (L'amore attraverso i secoli)

1. Rubinrot (rubino), 2009 (Red, 2011, QUI)
2. Saphirblau (zaffiro), 2010 (Blue, 2011, QUI)
3. Smaragdgrün (smeraldo), 2010 (Green, 2012)

Kerstin Gier
Green (Smaragdgrün)
Corbaccio
Pagina Fan della saga su Facebook
€ 18,00
In uscita il 9 febbraio

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, molto di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adult(s) che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO