Clandestina a Damasco, di Antonella Appiano

Scritto da: -

Clandestina a Damasco, di Antonella AppianoOgni giorno giungono notizie preoccupanti dalla Siria: dagli attentati all’incapacità degli organi preposti di risolvere in qualche modo la questione. Per noi che siamo lontani la situazione può apparire difficile da capire. È per questo che ho trovato molto utile il testo di Antonella Appiano Clandestina a Damasco. Cronache da un Paese sull’orlo della guerra civile, pubblicato da Castelvecchi nella collana RX che si occupa delle inchieste, delle denunce, dei protagonisti, delle notizie e dei fatti più caldi del momento.

La giornalista Antonella Appiano – esperta di Medio Oriente e Islam – ci offre uno spaccato di prima mano della situazione, perché per quattro mesi è riuscita a vivere nella Siria vietata ai giornalisti e a raccontare quello che avveniva. Scrive Amedeo Ricucci nella prefazione che la Appiano

di un avvenimento complesso come la crisi siriana di oggi ci offre un resoconto straordinario, puntuale ed emozionante. Da inviata vera. Secondo me proprio perché ha mangiato polvere per quattro mesi, nei vicoli di Damasco e nei villaggi della Siria profonda, senza risparmiarci […] Antonella Appiano è riuscita a eludere con grande abilità il divieto [di ingresso in Siria di giornalisti stranieri, ndr]. Rischiando tutti i giorni, costringendosi a cambiare spesso identità e facendo poi i salti mortali pur di poter testimoniare quanto stava succedendo, davanti ai suoi occhi, senza mettere in pericolo quanti la stavano aiutando.

Il racconto della Appiano procede in maniera cronologica attraverso uno stile quasi minimalista, attento alle descrizioni e cercando di essere imparziale, come spesso l’autrice ribadisce. La narrazione è interrotta di tanto in tanto con una sorta di riflessione occidentale, se così vogliamo dire: nel libro, infatti, sono riportate delle email che la Appiano si scambiava con i colleghi qui in Italia. Un ulteriore punto di vista, quindi, si fa largo nel testo: quello della giornalista che racconta ciò che vede e quello di chi qui, da noi, apprende quanto accade e prova a dare/darsi una spiegazione.

Una cosa è certa. Qualsiasi piega prendano gli eventi, la Siria non sarà più quella di prima. Ho vissuto un cambiamento epocale. Ho visto, ogni giorno, cambiare Damasco. Ho sentito a pelle gli umori, i timori, le speranze e le ansie di chi, magari senza volerlo, si trova coinvolto nei cambiamenti della Storia.

Antonella Appiano
Clandestina a Damasco.
Cronache da un Paese sull’orlo della guerra civile

Castelvecchi, 2011
ISBN 978-88-7615-638-0
pp. 124, euro 12,50

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!