Tre atti e due tempi, di Giorgio Faletti

Scritto da: -

faletti E’ un mondo fatto d’erba, di calzoncini macchiati di fango o di verde, di righe tracciate con la polvere bianca, di olio per massaggi, di calzini bagnati, di ferite e infortuni…Questa è la serie B…Sono passati trentatre anni, giorno più giorno meno. E anche per me, oggi, è arrivata una croce.

E’ un invisibile, Silvano detto ‘Silver’, protagonista del nuovo romanzo di Faletti, Tre atti e due tempi. Da trentatre anni, “senza rompere mai” come aveva promesso al suo capo - l’unico a parte sua moglie Elena, che gli aveva dato fiducia dopo il carcere – è magazziniere di una squadra di calcio di serie B.

Silvano detto Silver, con la sua vita abitudinaria, colorita ogni tanto – dopo la morte di Elena – dal gran cuore della coetanea cameriera Rosa, è abituato a vedere dietro le quinte le squadre giocare in serie B.

Ma d’improvviso è costretto a scendere in campo in un gioco molto più grande di lui, per salvare suo figlio, da cui lo separa una distanza non detta a causa del suo passato. Ma il legame coi figli si sa, è una condanna a vita, e per Silver non è più possibile, nonostante silenzi e rancori, restare in panchina. Della trama, non dico di più

Faletti – come ha dichiarato lui stesso - aveva completato la scrittura del libro parallelamente all’esplodere, in Italia, dello scandalo Calciopoli, e ci consegna un romanzo dalla scrittura serrata, in cui quasi ogni paragrafo – fateci caso - contiene in nuce una frase che mi piacerebbe leggere anche ‘a sé’, come il fatto che in certe mattine il cielo azzurro è bello come il velo di una Madonna o che appunto i figli sono una condanna a vita da cui – se li ami – non puoi esimerti.

O che trovare la donna della tua vita è un po’ il processo con cui Dio ti restituisce una costola – togliendotela senza anestesia se ti porta via la suddetta donna prima del tempo.Questa insomma è la mia impressione, che mi fa immaginare l’autore in giro con un bel registratore o taccuino d’appunti sempre pronto a registrare le sue ‘incisioni’ d’inchiostro durante i percorsi della sua vita privata.

G. Faletti
Tre atti e due tempi
Einaudi
12 euro

Vota l'articolo:
3.75 su 5.00 basato su 12 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Booksblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.