Il ministro Zanonato annuncia detrazioni fiscali per chi compra libri

Si sta muovendo qualcosa in Italia sul fronte libri e promozione della lettura?

Il ministro Zanonato annuncia detrazioni fiscali per chi compra libri

Flavio Zanonato, ministro dello Sviluppo economico, ha annunciato che sono in arrivo delle detrazioni fiscali per chi acquista libri. Durante un question time a Palazzo Madama, infatti, Zanonato ha parlato di detrazioni fiscali pari al 19% e le ha così motivate:

Aiutare la lettura e le librerie; quelle che non appartengono a catene stanno particolarmente soffrendo.

La misura è contenuta nel collegato alla legge di Stabilità domani all'esame del Consiglio dei Ministri.

Prima di fare questo annuncio, il ministro Zanonato ha incontrato alcuni rappresentanti della filiera del libro in Italia. Alberto Galla, presidente dell’Assocazione Librai Italiani, ha così commentato ad Affaritaliani:

Nelle scorse settimane il ministro ci ha accolto a Roma, dimostrando grande attenzione. Con lui abbiamo parlato di Legge Levi, fiscalità e degli altri problemi che riguardano la nostra categoria. So che anche l'Associazione Italiana degli Editori ha svolto un'azione congiunta. L'annuncio conferma che il ministro ci ha ascoltato. Si tratta di un segnale positivo. Finalmente abbiamo un governo attento alla cultura e alla diffusione della lettura.

Se confermata, si tratterà di una misura interessante per promuovere veramente la lettura in Italia. Altro passo da fare sarebbe quello di una revisione delle aliquote IVA sui libri. Come è noto, l’IVA sui libri cartacei è del 4% (ma, spesso, è assolta dall’editore, cioè è pagata a monte dall’editore in base a determinati calcoli); sugli eBook, invece, l’IVA è al 22% in quanto sono assimilati ai prodotti informatici. Quest’ultimo dato è da tener presente, soprattutto da parte di coloro che si lamentano sempre del fatto che il prezzo degli eBook è alto: è vero che alcune case editrici hanno scelto una politica strana per quel che riguarda i prezzi degli eBook, ma non si può nemmeno pretendere che i libri digitali vengano venduti sempre e solo a 0,99 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail