Maria Callas a novant'anni dalla nascita: un libro per ricordarla

In occasione delle celebrazioni per il novantesimo anniversario della nascita di Maria Callas, Gremese editore manda in libreria una biografia romanzata della Divina scritta da Roberta Maresci.

Maria Callas a novant'anni dalla nascita: un libro per ricordarla

Oggi Maria Callas avrebbe compiuto novant'anni: la Divina, infatti, nacque il 2 dicembre 1923 a New York. Ce lo ricorda anche Google con un doodle a lei dedicato.

Per celebrare questo illustre compleanno Gremese editore manda in libreria un testo su Maria Calllas, scritto da Roberta Maresci (che già abbiamo apprezzato per una biografia in forma di sillabario dedicata a Raffaella Carrà). Il libro vede la luce all'interno della collana Donne nel mito, pubblicata in collaborazione con Diva Universal. Inoltre, il testo di Roberta Maresci si colloca in un contesto più ampio di eventi che ricordano Maria Callas, come la dedica alla Callas dell'Hotel Quirinale di Roma della suite in cui la cantante amava dimorare, una mostra fotografica e anche un festival culinario con le ricette che piacevano alla diva.

Abbiamo detto che la data di nascita della Callas è oggi, 2 dicembre. A dire il vero suo compleanno è tra il 2 e il 4 dicembre: come nota Maresci, "il registro dell’anagrafe riporta il 3, il passaporto il 2, mentre sia la madre che lei concordavano sul 4, data di cui la Callas non era sicura ma che prediligeva perché giorno di Santa Barbara, beata pugnace e combattiva che sentiva a sé congeniale. Oggi è assodato che la data esatta fosse il 2 dicembre".

Il testo di Roberta Maresci è un romanzo biografico di Maria Callas, mito senza tempo. L'autrice fa ricorso a un espediente letterario interessante per raccontare la vita di Maria Callas: si affida ad alcune favole della tradizione mondiale e attraverso di esse ci racconta alcuni aspetti della biografia della cantante. Così Il brutto anatroccolo, Cenerentola, Il soldatino di piombo, La bella e la bestia diventano metafore per mettere in risalto le doti fuori dal comune di Maria Callas, il suo talento vocale coltivato con rigore e disciplina, il successo mondiale, ma anche la vita privata, emotivamente instabile, lacerata dalla difficile relazione con Aristotele Onassis, il cui incontro sancirà l’inizio di un grande amore ma anche di un lento declino, personale e artistico.

Il libro di Roberta Maresci è arricchito anche da diverse foto in bianco e nero di Maria Callas, che ci mostrano vari momenti della vita della cantante.

Il mio consiglio è di leggere questo romanzo biografico di Maria Callas con il sottofondo della stessa diva che canta: magari ci starebbe benissimo Casta Diva, il cantabile della cavatina della protagonista nella Norma di Vincenzo Bellini.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO