Il giorno in cui la mucca starnutì, di James Flora

orecchio acerbo, james flora, Il giorno in cui la mucca starnutì, butterfly effect E' arrivato finalmente in Italia Il giorno in cui la mucca starnutì, di James Flora, uno dei superclassici dell'illustrazione americana per ragazzi e, com'era prevedibile, dobbiamo ringraziare la casa editrice romana Orecchio Acerbo, che in questo tipo di riscoperte è maestra indiscussa in Italia.

Tutto inizia, come spesso succede, con una distrazione. Il ragazzino Fletcher infatti, rincorrendo un coniglietto per i prati si dimentica la vecchia mucca Floss al ruscello. Appena ritornata a casa la vecchia Floss, per il colpo di freddo, lascia partire uno starnuto impressionante che innesca una reazione a catena i cui effetti sono imprevedibili.

Dal fienile semidistrutto a un rullo compressore che entra nello zoo della città di Sassafras Springs e devasta tutte le gabbie, liberando gli animali, fino a una ruota panoramica impazzita che atterra su un peschereccio e inizia a sparare petardi, fuochi d'artificio e razzi infuocati per tutto l'oceano.

La parabola dello starnuto della mucca Floss, malgrado le apparenze, non è semplicemente un racconto illustrato destinato a bambini di una decina d'anni. E' molto di più, è una lezione sul fatto che da piccole azioni si possono scatenare immense conseguenze, una lezione che oggi più che mai deve essere capita. Perché per cambiare la rotta della nostra società abbiamo bisogno di partire dalle piccole cose, da noi stessi, per esempio.

Non sia mai che un cambio di rotta nella nostra quotidianità, come lo starnuto della vecchia mucca Floss o come il famoso battito d'ali della farfalla a Pechino che genera un uragano a New York, possa generare una rivoluzione inarrestabile.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail