Chi non muore, di Gianluca Morozzi

«Mi chiamo Angie. Ho ventidue anni. Mi piace parecchio parlare di me, perché so di raccontare cose interessanti». Così si presenta la protagonista e voce narrante dell’ultimo divertentissimo libro di Gianluca Morozzi, Chi non muore, appena uscito, come sempre, per Guanda.

In realtà, il suo nome vero, come si può facilmente arguire, è Angela, viene da Francavilla (Abruzzo), ha ricevuto una buona educazione (suo padre è il preside di un liceo classico) e, cosa più importante, è di una simpatia travolgente. Si trova a Bologna per motivi di studio, cioè, si fa per dire, non perché non sia intelligente, tutt’altro, ma perché sarebbe molto più portata per fare il meccanico.

Peccato che Angie, già al primo rigo della sua storia, stia a un passo dalla morte.

Il suo sogno è diventare una cantante: «Non mi dispiace Angela, intendiamoci, ma per una che vuole diventare una cantante con la voce arrochita dal fumo e dal whisky, Angie suona meglio».

E infatti ha un suo gruppo che in qualche modo alimenta il suo sogno, ma per il momento, più che sogni, crea soltanto conflitti tra i componenti. Non solo. È nel mondo della musica che si mette nei casini.

Di solito affittano una sala prove per due soldi e cercano di mettere insieme un repertorio degno di questo nome. Una sera, uscendo dalla sala prove: «…ve l’ho già detto che mi innamoro in cinque secondi? Be’, questa volta ne bastano tre: il tempo che ci mette il tastierista misterioso a palesarsi».

Questo tastierista, Mizar, bello e dannato come Dorian Gray, ha un passato che si confonde nel torbidume: faceva parte di una band – gli Inarcadia Ego –, tre quarti dei quali sono letteralmente scomparsi. Sono morti. Sono morti in maniera violenta. Qualcuno li ha uccisi con metodo e sadismo.

L’unico a rimanere in vita è solo Mizar. Naturale che molti dei dubbi convergano su questo ragazzo. Ma se sia stato lui o meno non è mai stato possibile provarlo. Gli indizi, però, lo dicono chiaro: è stato lui.

È a causa di quei fatidici cinque secondi – pardon, tre – che Angie si mette in testa di vederci chiaro e di investigare su una storia che apre porte su altre storie ancora più strane.

Gianluca Morozzi
Chi non muore
Romanzo
Guanda
€ 17,50

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 45 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO