Le cose come stanno di Tina Caramanico

Nove nuovi racconti per qualche ora di riflessione.



"Le cose come stanno" , poche pagine per qualche racconto breve. Storie da leggere velocemente. Parole e frasi schiette, che si seguono veloci senza perdersi nelle trappole della retorica e nonostante ciò, senza rinunciare ad un leggero velo di poesia. Una poesia secca, dura, a volte persino molto meno soave di quanto si potrebbe pensare osservando la pienezza della bocca intenta a pronunciare quella definizione vocale al quale la si riallaccia, eppure così vera. Perché le storie racchiuse in questo libretto digitale grondano realtà, si aggrappano a tutti i fili del quotidiano e indicano innumerevoli modi di vivere, oltre il dolore. Attraversando la malattia, la fatica, l'esclusione sociale, la sofferenza e naturalmente anche l'amore, danno vita ad uno spaccato del potenziale di speranza e dei drammi con i quali ci scontriamo tutti prima o poi.
Tina Caramanico l'autrice, tarantina esportata alle porte di Milano, formazione in Lettere e una vita da insegnante alle scuole superiori, è riuscita nella difficile impresa di tagliare una fetta di mondo, per esporla in tutti i suoi alveoli.

Non so cosa sia successo dopo, quali ostacoli abbiano distrutto quel sogno così grande, quali umiliazioni abbiano ucciso quell’amore coraggioso e incosciente. Non riesco a immaginarmelo, e in fondo non lo voglio sapere. Certo, rimasta sola sarà stata distrutta, zia Amalia, sarà stata disperata. Ma qualche cosa di dolce e di buono quell’avventura nell’ignoto, quel sentimento scervellato io credo a lei l’abbia lasciato. Io so che nelle amarene e nelle storie di zia Amalia c’era molto amore e c’era allegria. Da qualche parte della sua vita e della sua memoria dovrà pure averli presi.

"Le cose come stanno"
di Tina Caramanico
Officine Editoriali
pg 82
giugno 2013

Via | tinacaramanico.org/narrativa-e-poesia

  • shares
  • +1
  • Mail