Paris Noir si consacra all'Italia

Paris Noir 2011

Parte la seconda edizione di Paris Noir, la rassegna europea dedicata al mistero, organizzata dall'associazione Les Miches Tinguettes (impegnata nello sviluppo di scambi interculturali e intergenerazionali allo scopo di consolidare una reale "società mista" che condanni ogni discriminazione) e consacrata all'Italia. Una tre giorni (dal 21 al 23 ottobre) "farcita" di tavole rotonde (presso la Maison des Métallos) su argomenti inerenti alla letteratura noir nostrana, come il "matrimonio di sangue" tra gialli e fumetti, "esiste il documentario noir?" o "l'influenza delle serie poliziesche sul cinema noir".

Guarda proprio in quest'ottica la serie di incontri e snodi cruciali:


  • "Adattare la letteratura noir al fumetto" che coinvolgerà Jean-Hugues Oppel, Marc Villard et Jean-Christophe Chauzy, autori e adattatori della celebre Collezione Rivages / Noire / Casterman, oltre che Matz, il suo iniziatore e François Guérif, direttore delle edizioni Rivages, con la mediazione del giornalista Christian Marmonnier.

  • "Giallo contro Noir", confronto tra autori francesi e italiani sull'evoluzione del genere e dei suoi temi nei due paesi con Francesco de Filippo e Serge Quadruppani.

  • "Hollywood e il sogno americano in noir", proiezione del film dell'autore e regista Dominique Forma alla quale seguirà il racconto della sua avventura holliwodiana, e una discussione con Bob Swaim "il più francese degli americani", e Jérome Diamant Berger.

Un'attenzione tutta particolare avvolge il cosiddetto polar de femmes, dibattito sulla "crescita della presenza" (e della potenza) femminile nella letteratura noir. Se era ormai consolidata la massiccia percentuale di donne tra i lettori, la realtà odierna le rende sempre più protagoniste delle stesse storie che amano leggere da sempre. Che le signore amino "mettersi in nero e al nero" è una realtà della quale discuteranno, con la mediazione del giornalista Stéphane Allegret, specialisti del settore come Dominique Sylvain, Dominique Manotti, Catherine Diran et Sylvie Cohen.

L'evento, che si terrà nel cuore del XI arrondissement parigino, avrà proprio il nostro paese come protagonista anche grazie a Vittorio Giardino, disegnatore e ideatore del personaggio di Sam Pezzo, ospite d'onore di Paris Noir 2011 che presenterà personalmente i punti principali della sua importante carriera fumettistica (con cenni a Jonas Fink et Max Friedman, due delle sue creazioni più famose).

Sarà presente anche una selezione di lungometraggi, cortometraggi e documentari e una notte dedicata al cinema italiano incentrata su grandi glorie come Luchino Visconti, Mario Bava, Francesco Rosi e tanti altri, e una vera e propria tavola rotonda Little Italy in miniatura. Un'immersione nell'atmosfera della New York dell'emigrazione italiana, rivista oltre i cliché dell'immagine cinematografica consegnata da Scarface e dai Soprano, come una comunità strutturata e affamata di letteratura poliziesca. Con queste premesse c'è poco da stupirsi se in media un libro ogni dieci pubblicati è noir!

Via | italieaparis.net

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO