Cécilia Attias: la verità dell'ex-moglie di Sarkozy nella sua autobiografia

Oggi nelle librerie l'autobiografia scomoda dell'ex-moglie di Nicolas Sarkozy.

Non ha fatto piacere ai fedelissimi dell'ex-presidente francese, che sostengono la sua candidatura alle prossime elezioni del 2017, l'annuncio dell'apparizione nelle librerie dell'autobiografia di Cécilia Attias, colei che fu première dame di Francia solo per pochi mesi. Si intitola "Une envie de vérité", e sotto questo sbandierato desiderio di rivelazioni nasconderebbe innumerevoli promesse, naturalmente gonfiate ad hoc per esigenze di marketing promozionale, e racchiuse nell'omonimo libro delle Edizioni Flammarion, che avevano già pubblicato un suo ritratto tracciato dalla giornalista de Le Point, Anna Bitton e promette di lanciare una vera e propria "offensiva letteraria" a tema, presentandosi a questa rentrée 2013 con una sfilza di opere dedicate a personaggi dell'establishment francese come Arnaud Montebourg, Pierre Moscovici e Jean-Luc Mélenchon.
Ma stavolta è la stessa Cécilia, precedentemente al posto ormai occupato da Carlà (la Bruni naturalmente come la chiamano oltralpe) a raccontare in prima persona, togliendosi parecchie pietruzze dalle scarpe, scrivendo ciò che no aveva mai dichiarato a proposito di Nicolas Sarkozy. Nel testo alcune confidenze sulla sua lunga relazione, ma anche dettagli sul suo ruolo nelle prime fasi delle precedenti presidenziali, compresa la famosa cena al Fouquet's, noto ristorante chic degli Champs-Elysées scelto proprio dalla coppia per festeggiare l'elezione del 6 maggio 2007, che tanto ha fatto parlare la stampa d'oltralpe per la suo inopportuna ostentazione in tempi di crisi e che sarebbe invece stata organizzata per omaggiare Parigi e la Francia; ma anche le altrettanto contestate vacanze sullo yacht dell'industriale Bolloré, fino al divorzio, sopraggiunto qualche mese dopo l'elezione nell'ottobre 2007 e l"implicazione della Attias nella liberazione delle infermiere bulgare detenute da Gheddafi in Libia, per finire con aneddoti ben meno gustosi sulla sua attuale vita nella Grande Mela insieme al pubblicitario Richard Attias, sposato nel 2008, e sulle attività della sua fondazione, The Cecilia Attias Foundation for Women, come megalomania oblige, ma si era sicuramente già capito... e con una frase che lascia intendere proprio l'eventuale ed atteso da più fronti, ritorno in campo di Sarkozy:

in politica nessuna porta si chiude davvero completamente.


Photo by Andrew H. Walker/Getty Images for Cecilia Attias Foundation.

Via | leparisien.fr

  • shares
  • Mail