Tom Clancy è morto: addio al padre del techno-thriller

A 66 anni è morto Tom Clancy, prolifico autore di storie di spionaggio e da molti considerato il padre del genere letterario techno-triller.

Tom Clancy è morto: addio al padre del techno-thriller

Tom Clancy è morto. L’autore di bestseller internazionali come La grande fuga dell’Ottobre Rosso, I denti della tigre e anche delle serie Op-Center, Splinter Cell e Ghost Recon – è deceduto la scorsa notte in un ospedale di Baltimora, città in cui era nato il 12 aprile 1947. Clancy viveva in una vasta tenuta sul mare vicino a Baltimora. Nel suo studio decine di berrettini con le sigle delle varie agenzie Usa di spionaggio.

Insieme a Michael Crichton e a Craig Thomas era considerato l’inventore del genere letterario del techno-thriller, vale a dire quel genere che mescola l’avventura dei protagonisti a precise spiegazioni scientifiche, molto veritiere, che servono per sviluppare l’azione in corso.

Molti libri di Tom Clancy hanno avuto un enorme successo di pubblico e sono serviti da ispirazione a diversi film e videogiochi. Non dimentichiamo che suo è il personaggio di Jack Ryan, protagonista anche di alcuni film come Ottobre Rosso. Proprio il suo romanzo d'esordio La grande fuga dell'Ottobre rosso, ha avuto un enorme successo in tutto il mondo, vendendo oltre sessanta milioni di copie e ispirando il celebre film con Sean Connery Caccia a Ottobre rosso. Questo l'incipit del romanzo di Clancy:

Venerdì 3 dicembre. Ottobre Rosso

Il capitano in prima della Marina sovietica Marko Ramius era vestito per il clima artico tipico di Poljarnij, base sottomarina della flotta settentrionale: cinque strati di lana e tela cerata. Un sudicio rimochiatore stava voltando la prua del suo sommergibile verso nord, ossia verso l'uscita del canale. Il bacino che avea ospitato il suo Ottobre Rosso per due interminabili mesi era ora una cella di cemento piena d'acqua, una delle tante appositamente costruite a protezione dei sottomarini strategici lanciamissili dalla crudezza delle condizioni atmosferiche. Sulla banchina, un gruppo misto di marinai e portuali osservava l'uscita del sottomarino con flemma tipicamente russa, senza agitar di mani né evviva.

In Italia i suoi libri sono stati pubblicati da Rizzoli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail