Tutte le ragazze lo sanno, di Winifred Wolfe

wolfe“Sei l'esemplare tipico di un certo genere” proseguì “la “brava ragazza” che pensa che fino a un certo punto va bene, ma non oltre. La giovane Eva che continua a mordicchiare il pomo quando crede che nessuno la veda. La timida vergine nella Valle dell'Incertezza”.

Cos'è che “tutte le ragazze sanno”? Viene da chiederselo, ovviamente, a leggere il titolo di questo best seller di Winifred Wolfe degli anni '60, che vi consiglio se avete voglia di leggere un bel chick lit vintage molto molto sfizioso.

Il romanzo, che ebbe così successo da trasformarsi in un film con Shirley MacLaine, è infatti tutt'altro che “scaduto” per il gusto una lettrice contemporanea. Certo, bisogna abituarsi a leggere di momenti di imbarazzo superati fissandosi le finiture dei guanti al gomito (ma perchè non li portiamo più? Quanto sono eleganti i guanti!), e nei momenti morti, capita che la protagonista meccanicamente tiri fuori la cipria dalla borsa e imbellettarsi il naso, senza pensarci.

Ma sono tocchi “vintage”, appunto, che è davvero un piacere gustare proseguendo nella storia di questa protagonista arrivata a Manhattan dalla provincia. Lei, Meg, ha una particolare abilità ad indossare i golfini e che viene corteggiata da un paio di bellimbusti senza decideri a “far crollare le mura di Gerico”, come dice ironicamente lei.

Fra le raccomandazioni piagnucolanti della zia Fran di trovarsi un uomo da sposare e il suo sospetto che uno dei suoi spasimanti, Ross Tate, già lo sia e non glielo abbia detto, Meg si ritrova a Manhattan a cercare di farsi valere, senza essere considerata la classica “bella e ingenua”.

E questo anche se le figuracce che colleziona – per il nostro divertimento – si sprecano, dato che scambia un gay per suo aspirante spasimante (provocando in lui una scena di gelosia quando sembra insidiargli il compagno) o non si rende conto, fino all'ultimo, che la sua nuova coinquilina è una ninfomane.

Finchè non arriverà un burbero datore di lavoro a spiegarle come fare, marketing alla mano, a conquistare un uomo. E Meg scoprirà che forse “quello che vuole davvero” non è “quello che le sembra di desiderare”. Ma succede ad ogni donna, tutte le ragazze lo sanno.

W. Wolfe
Tutte le ragazze lo sanno
Elliot
16 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO