Dakota Johnson e Charlie Hunnam saranno i protagonisti del film Cinquanta sfumature di grigio

Dopo una girandola di candidati, sono stati resi noti i nomi ufficiali di chi interpreterà Christian Grey e Anastasia Steele sul grande schermo.

Dakota Johnson e Charlie Hunnam saranno i protagonisti del film Cinquanta sfumature di grigio

Sono stati scelti i protagonisti del film che sarà tratto dal bestseller Cinquanta sfumature di grigio, che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo (ricordiamo che l’intera trilogia ha venduto oltre settanta milioni di copie in tutto il mondo e i diritti sono stati venduti in trentasette) paesi, ha fan nei luoghi più disparati (come Guantanamo, per esempio) e ha reso la sua autrice una delle scrittrici più ricche del mondo. Ed è stata proprio l’autrice, Erika Leonard James, a comunicare via Twitter i nomi degli attori.

La protagonista Anastasia Steele, studentessa neolaureata, invece, sarà interpretata dalla modella e attrice statunitense Dakota Johnson (figlia degli attori Don Johnson e Melanie Griffith e nipote dell'attrice Tippi Hedren) che ha partecipato a film come Crazy in Alabama e The Social Network. Così ha twittato comunica E. L. James:


Per il ruolo del giovane imprenditore miliardario Christian Grey la scelta è caduta sull’attore britannico Charlie Hunnam, protagonista nella serie tv Sons of Anarchy e che nel film Pacific Rim di Guillermo del Toro interpreta Raleigh Becket. Scrive E. L. James:


Il film tratto dal romanzo di E. L. James dovrebbe uscire negli Stati Uniti d’America il 1 agosto 2014 e nelle sale italiane il 18 settembre seguente. Per tutti i dettagli sul film vi rimandiamo a Cineblog.

Una considerazione del tutto personale: nell'annunciare i protagonisti del film E. L. James ha comunicato prima il nome di Dakota Johnson e poi quello di Charlie Hunnam; nel riportare la notizia moltissimi siti hanno invertito i nomi. Si dirà che Hunnam è più famoso di Johnson e quindi è meglio metterlo prima per attirare l'attenzione. Ma non posso fare a meno di notare una sorta di maschilismo serpeggiante, che in diversi hanno rinfacciato a E. L. James ma che poi ripropongono senza minimamente preoccuparsene.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 459 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO