L'antico Corano del Califfo Othmàn ibn Affàn

Un video con un libro fuori dal comune per età, dimensioni, peso ed altro.













L'antico Corano del Califfo Othmàn ibn Affàn è un librone enorme, da maneggiare con cura quello che si ritrovano davanti i tre esperti del video, uno di quali, il lettore, afferma l'inesistenza nel testo di punteggiatura e vocali, confermandone l'evidente difficoltà di accesso. E chiedendo di vedere l'ultima pagina si incanta, per poi ritornare su alcuni dettagli poco comuni come il peso. Il testo non è infatti una versione tascabile, per utilizzare un eufemismo, dato che da solo pesa 80 kg, come un uomo di media altezza, ma il suo stato di conservazione rileverebbe dell'eccezione.
Si tratterebbe infatti di una delle sei copie commissionate da Othmàn ibn Affàn, il terzo califfo dell'Islam, che regnò dal 644 al 656, stabilendo, secondo alcune fonti, la versione definitiva del Corano. Un libro piuttosto antico quindi, evidentemente realizzato per essere consultato sul posto e non spostato. Milleottantasette fogli, alcuni dei quali sarebbero macchiati di sangue, che racchiudono una delle storie sacre più venerate al mondo, quella proveniente da Allah stesso, che secondo l'Islam l'arcangelo Gabriele ha consegnato al profeta Maometto e ai suoi fedeli, lungo 23 anni, denominata Al-kitâb (il Libro) o Adh-dhikr (il promemoria) e che costituisce la seconda parte della rivelazione, dopo gli hadiths profetici. Secondo le usanze mussulmane il Corano è presentato come la prima opera ad esser stata redatta in lingua araba, a riprova della suo carattere inimitabile. Un testo composto da 114 capitoli, detti sūre (la prima porta il nome di Sourate El Fatiha ed è quella più nota ai fedeli, che la ripetono sempre nelle loro preghiere) a loro volta divise in 6236 versetti, 77.250 parole e 3.474.000 consonanti.

Via | universalis.fr/encyclopedie/uthman-ibn-affan

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO