Anna Premoli con Ti prego lasciati odiare vince il Premio Bancarella

La giuria dei librai che compone il Premio Bancarella ha giudicato meritevole di vittoria il romanzo Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli.

Anna Premoli con Ti prego lasciati odiare vince il Premio Bancarella

Per il secondo anno consecutivo il Premio Bancarella – che quest’anno ha raggiunto il traguardo delle sessantuno candeline – va a un libro pubblicato da Newton Compton. Lo scorso anno, infatti, il Premio era andato a Il mercante di libri maledetti di Marcello Simoni. A vincere l’edizione 2013 del Premio dei Librai è il romanzo Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli, “il primo vero caso italiano di self-publishing fortunato” come l’ha definito Mauro Baudino su La Stampa.

In lizza per il premio erano, oltre al romanzo vincitore, i seguenti titoli: M. J. Heron, Implosion (De Agostini), Maurizio De Giovanni, Vipera (Einaudi), Vanna De Angelis, Il bambino con la fionda (Piemme), Bruno Morchio, Il profumo delle bugie (Garzanti), Ugo Moriano, L’ultimo sogno longobardo (Coedit).

Il Premio Bancarella ha anche dei premi collaterali. Ad Andrea Schiavon va il Premio Bancarella Sport per il suo Cinque cerchi e una stella. Shaul Ladany, da Bergen-Belsen a Monaco '72, pubblicato da Add Editore.

Il Bancarella della Cucina, invece, se lo aggiudica Marco Bianchi, volto noto della tv, per I magnifici 20. Un anno in cucina con Marco Bianchi, edito da Ponte alle Grazie.

Il Bancarellino, cioè il premio riservato alla narrativa per ragazzi, è andato a Elisa Puricelli Guerra con Cuori di carta (Einaudi ragazzi – età di lettura: dai dodici anni). La premiazione del Bancarellino si è avuta lo scorso maggio.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 93 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO