Camilleri e i suoi lettori, prima parte

Scritto da: -

primo piano di camilleri Una celebrazione così, in genere, la si riserva a chi è passato a miglior vita, ma per Andrea Camilleri si può di certo fare un’eccezione. E infatti la casa editrice Sellerio ha deciso di dedicare due giorni di incontri al grande scrittore siciliano, in un evento dal titolo “Camilleri e i suoi lettori“, presso l’Auditorium Parco della musica di Roma. La giornata di oggi è stata scandita da tre momenti; in questo post cercherò di raccontarvi la prima parte e mi riservo poi di riprendere l’argomento per riportarvi tutti gli spunti e le testimonianze. A salire sul palco oggi non è stato il creatore di Montalbano, ma varie personalità, tra cui Salvatore Silvano Nigro, Stefano Salis e Lucarelli. “Lui” è rimasto seduto in prima fila a godersi la meritata gloria.

Ognuno dei tre personaggi ha regalato al pubblico il suo punto di vista su Camilleri, come “rivoluzione editoriale”. Ha aperto Salis “dando un po’ di numeri”: dalle cinquemila copie di tiratura de La forma dell’acqua alle trentamila de La voce del violino, fino ad arrivare alle quattrocentomila degli ultimi romanzi con il commissario Montalbano. Salvatore Nigro, “il bandellista”, ha definito Camilleri “scrittore civile e non di intrattenimento” e ha parlato di “densità culturale” come elemento direttamente proporzionale al numero di lettori.

Molto bello il contributo di Lucarelli che ha raccontato il suo approccio alle opere del Maestro. Era in treno e aveva comprato La stagione della caccia, aveva cominciato a leggere, ma si era fermato al decimo rigo e con rabbia aveva pensato di chiamare Elvira Sellerio e chiederle come le fosse venuto in mente di pubblicare una cosa del genere. Poi dopo un po’, visto che non aveva altro da leggere, aveva ripreso in mano il libro, lo aveva sfogliato e si era pian piano ricreduto: “all’undicesimo rigo capivo già tutto e dopo qualche pagina pensavo come Camilleri“, ha detto. Lucarelli ha poi accostato il piacere della lettura dei romanzi di Camilleri a quello che si prova ascoltando i Beatles o i Rolling Stones. “Ma la vera unicità non sta neanche in questo, ha continuato, il vero tratto distintivo dei suoi libri è che mentre li leggi percepisci la presenza del Narratore. Se non fosse diventato quel che è Andrea Camilleri oggi sarebbe di sicuro al bar di Gigi a raccontare storie con il capannello di persone intorno ad ascoltarlo“.

Se vi siete persi l’appuntamento di oggi, non perdetevi quelli di domani. Si partirà alle 18 con Un filo di critica, con gli interventi di critici, giornalisti e scrittori, si proseguirà con Il riso nel pianto con Camilleri e Ficarra e Picone e si chiuderà alle 21 con Maestro Camilleri. Il racconto di chi lo conosce da prima de grande successo. Se proprio non riusciste a partecipare, almeno cercate di non perdere i prossimi post!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Camilleri e i suoi lettori, prima parte

    Posted by:

    Certo che non mi perderò i prossimi post, non potendo essere presente. Io adoro Camilleri! Baci e grazie, Veronica Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Camilleri e i suoi lettori, prima parte

    Posted by: mandragola

    Condivido l'esprienza di Lucarelli, che pur non amo. Raccontaci tutto dei prossimi appuntamenti sì! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Camilleri e i suoi lettori, prima parte

    Posted by:

    Brava! Camilleri è un grande. Perchè non gli chiedi qualcosa come: quanto dorme, cosa mangia, che malattie ha (oltre a quelle dell'età)? Se, con "Il sorriso di Angelica", non ha esagerato un po' col dialetto? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Camilleri e i suoi lettori, prima parte

    Posted by: lara79

    @Veronica: mi fa piacere! @Mandragola: è appena uscito il nuovo post <a href='http://www.booksblog.it/post/7373/camilleri-e-i-suoi-lettori-seconda-parte' rel='nofollow'>http://www.booksblog.it/post/7373/camilleri-e-i-suoi-lettori-seconda-parte</a> @Ciarallitt: quando lo incontrerò riferirò le tue domande :) Scritto il Date —