Heinlein, Sheckley e McDonald per Urania di luglio

Usciti Waldo, Anonima Aldilà e Il fiume degli Dei

urania-luglio-2013

Waldo

, di Robert Heinlein, Anonima Aldilà, di Robert Sheckley, e Il fiume degli Dei, capolavoro di Ian McDonald, sono le proposte di Urania per luglio 2013.

Waldo, di Robert Heinlein (1907-1988) - uno dei grandi autori della fantascienza mondiale, pluripremiato, influente, impegnato e controverso, noto anche ai non specialisti almeno per il film Starship Troopers. Fanteria dello spazio, tratto dal romanzo omonimo, Premio Hugo 1960 - è l'uscita di Urania, per la collana I Capolavori.

Il volume contiene Waldo (Waldo, 1942) e Anonima stregoni (Magic, Inc., 1940).

Waldo - racconto inizialmente pubblicato sulla più nota rivista fantascientifica, Astounding Science-Fiction, ai tempi della c.d. epoca d'oro della fantascienza - narra le vicende di un genio della meccanica che, per sopperire alle mancanze fisiche determinate da una grave malattia muscolare, vive in orbita e lavora sulla Terra attraverso manipolatori remoti di sua invenzione (*).

Anonima stregoni, che è un racconto fantasy, narra di un piccolo uomo d'affari che vive in un mondo in cui la magia è pratica comune ed è usata in moltissimi campi. Entrambi i racconti furono raccolti, nel 1950, nell'antologia, Waldo + Magic, Inc.
(Robert Heinlein, Waldo, Urania I Capolavori, € 4,90, luglio 2013)


Anonima Aldilà (Immortality Inc., 1959), di Robert Sheckley (1928-2005), Author Emeritus di fantascienza, noto per la vena satirica e paradossale (*), è l'uscita di Urania per la collana Collezione.

Anonima Aldilà, romanzo breve, a cavallo tra fantascienza e fantasy, da cui fu liberamente tratto il film Freejack, racconta di un futuro in cui la scienza ha scoperto un procedimento per trasferire la coscienza/anima umana in corpi cerebralmente morti e segue le vicende di Thomas Blaine, deceduto negli anni '50 e riportato in vita, in un altro corpo, nel 2110. Non mancano zombie, fantasmi e poltergeist...
(Robert Sheckley, Anonima Aldilà, Urania Collezione, € 5,90, luglio 2013)


Il fiume degli Dei (River of Gods, 2004, premio BSFA, finalista Hugo e Clarke), apripista della nuova collana Jumbo, dedicata ai grandi romanzi inediti e integrali, è l'opera probabilmente più nota di Ian McDonald, autore inglese di fantascienza che ha caro il tema dell'«impatto del rapido cambiamento sociale e tecnologico sulle società non-occidentali» (*).

Il ricco e intenso Il fiume degli Dei, infatti, si ambienta nell'India del 2047 e, tra antiche tradizioni, divisioni geopolitiche e sociali (caste comprese), contrasti scientifici, commerciali e religiosi (ci sono 9 milioni di Dei), tecnologie futuribili a base di AI e naniti, racconta la storia di 9 personaggi (un poliziotto, un gangster, sua moglie, un politico, un giornalista, uno scienziato, un'orfana in cerca delle proprie origini, etc.) all'approssimarsi del centenario dell'indipendenza del subcontinente dall'Inghilterra.

Sullo sfondo le acque lente del sacro Gange, una guerra, l'India nel caos, un amore e un messaggio da un altro mondo inciso da un'AI in tempi antichissimi - ma che riproduce l'immagine di tre uomini attualmente in vita - trovato su un asteroide entrato ora nell'orbita terrestre... Sense of Wonder al suo meglio.
(Ian McDonald, Il fiume degli Dei, Urania Jumbo, € 7,90, luglio 2013)

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, molto di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adult(s) che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO