L’allieva, di Alessia Gazzola

È una specie di miracolo editoriale il libro d’esordio della giovanissima Alessia Gazzola (classe 1982), L’allieva, appena uscito per Longanesi.

Innanzitutto perché apre un filone di un genere, il medical thriller per di più tutto al femminile, che in Italia era semplicemente scoperto, e proprio per questo speriamo – come d’altra parte lascia intendere il finale – che non si tratti di un unicum, ma che possa essere serializzato (o anche farne una fiction), prima di tutto perché Alice Allevi, la giovane protagonista e voce narrante, è assolutamente credibile, autoironica e molto, molto viva.

L’unico suo problema è che deve avere a che fare con l’altra faccia della medaglia: la morte. Eh sì, perché Alice Allevi è una ventiseienne specializzanda in medicina legale; è single; condivide un piccolo appartamento con Yukino, studentessa giapponese di lingua e letteratura italiana, perché lo stipendio è quello che è e in buona parte se ne va per l’affitto, il resto viene speso per vestiti e trucchi.

Ed è proprio durante un pomeriggio di shopping che Alice incontra per caso Giulia Valenti, una bellissima ragazza dell’alta borghesia romana, è un incontro di breve durata, giusto il tempo perché Giulia le dica quale vestito comprare (costato un occhio della testa, ma naturalmente ne è valsa la pena).

Qualche sera dopo, Alice indossa quello stesso vestito all’annuale «party di beneficienza organizzato da quegli iperattivi di Pediatria mi ricorda puntualmente che […] mi trovo […] all’ultimo gradino della catena alimentare della Medicina». Quando ormai Alice e i suoi colleghi – tra cui Claudio, «bello, come James Franco nella pubblicità del profumo Gucci by Gucci – sono ormai devastati dalla noia, arriva la chiamata per un sopralluogo: è stato ritrovato il cadavere di una ragazza in un appartamento del centro. È Giulia Valenti.

Tra i tanti bei difetti, Alice ha una sensibiltà tale da attaccarsi a quel caso come se Giulia fosse (o fosse stata) un’amica intima. È così che, mentre nella sua vita un uomo potrebbe farla seriamente innamorare, e tra una gaffe e l’altra più o meno inopportuna, la sensibilità la conduce alla determinazione e quest’ultima a commettere qualche umano errore che mette a repentaglio la sua posizione all'istituto di medicina legale, ma anche a fidarsi delle persone sbagliate.

L'ALLIEVA
Alessia Gazzola
Collana: La Gaja scienza
Pagine: 378
Prezzo: € 18.60

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: