La milonga dei maroni cotti, di Francesco Olivieri

francesco olivieri"Dopo undici ore di estenuanti tira e molla, mi sono deciso a uscire dall'utero...Allora, giusto per far capire al mondo come stavano le cose, la prima parte che ho mostrato sono state le chiappe".

Se non ci siete arrivati da soli, sappiate che La milonga dei maroni cotti, di Francesco Olivieri, sarebbe la risposta 'al maschile' alla famigerata 'Ballata delle prugne secche' di Pulsatilla. Nel 'cortoromanzo' vediamo la nascita e la crescita di un personaggio 'cattivello' che a me ricorda il mitico Stewie, il piccolo di casa Griffin.

Certo, non è facile essere l'ultimo di sei fratelli, quando ci si mette in mezzo una grossa differenza d'età ("quando io giocavo a far fare del sano sesso a Barbie e Big Jim loro erano già lì a palpare le tipe del liceo"), e poi arriva l'asilo ("uno pensa 'che carini i bambini, come sono dolci'. Dolci un c...Io avevo di quelle turbe, che già allora dovevano legarmi con una camicia a maniche lunghe"), le elementari ("mi picchiavo con i bambini, giocavo a pallone, e cercavo di capire perchè le femmine esistessero. Poi col tempo l'ho capito, e bene") passando per l'adolescenza e le inevitabili turbe sentimental-sessuali.

Fino alla scelta di un lavoro ("ne ho cambiati più io che mogli Briatore"), all'impegno a stare con una ragazza fissa (ESILARANTE il capitoletto che descrive passo passo la tipica reazione del maschio-accompagnatore della sua fidanzata nei suoi giri di shopping) e poi i consigli degli amici quando ci si lascia, messi in pratica solo per scoprire che, su certe cose, forse avevano ragione i propri nonni. Uno stile di scrittura tagliente, veloce, ritmato, che ti azzanna e non ti molla finchè non hai finito di leggere tutto. Consigliato.

Francesco Olivieri
La milonga dei maroni cotti
Leone ed.
6 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO