Amazon sbarca in Italia, una metafora e un dubbio...

Amazon sbarca in Italia, una metafora e un dubbio...Immaginatevi un piccolo paese sperduto tra i monti in cui scoppia una faida tra famiglie rivali che si scannano per avere il controllo del commercio delle vacche nella vallata, una vallata che, seppur piccola ha un potenziale relativamente alto di acquirenti. Immaginate poi che, nel bel mezzo di questa faida (che mi piace immaginare alla Per un pugno di dollari), nella cittadina arriva un esercito di stranieri equipaggiati da marines che vogliono mettersi in mezzo nell'affare.

Ecco, più o meno è così che stamattina, quando ho realizzato che la notizia della settimana sarebbe stata lo sbarco di Amazon in Italia, mi sono immaginato la fibrillazione degli attori che si muovono sul palco, per la verità un po' sfigato, del mercato editoriale digitale italiano, un palco che si appresta – se le voici sempre più insistenti da una settimana a questa parte – si riveleranno esatte, a dover far spazio ad un ospite ingombrante e molto goloso.

Gian Maria Volonté, nel film di Leone citato poc'anzi, ama ricordare a Clint Eastwood che "Quando un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile, quello con la pistola è un uomo morto!", sottintendendo che la potenza di fuoco è tutto in uno scontro. Nel film Volonté ha torto, e la scaltrezza e la velocità di Clint Eastowwod gli sono fatali.

Ora, fuor di metafora, io nutro seri dubbi che il mercato editoriale italiano – l'uomo con la pistola – possa uscire sulle proprie gambe dal duello, se duello ci sarà, con il colosso americano Amazon, più che uomo con il fucile, direi uomo in un carroarmato. Voi che ne pensate?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO