Passione chick lit: Le brave ragazze combinano guai, di Polly Williams

polly williams Allora: è chiaro che non posso resistere a non leggere un'autrice consigliata nientepopodimenoche da Sophie Kinsella. Quindi, Polly Williams, sei mia.

In particolare, non sono rimasta delusa da questo "Le brave ragazze combinano guai" (ma lei ha scritto anche “Tacchi a spillo e vita bassa” e “Baby o non baby”, fra gli altri. Lettori maschi non inorridite please).

Mi è piaciuto perchè contiene proprio l'ingrediente che mi fa amare questi romanzi, ovvero il caos totale che domina la vita della protagonista, Annie.

Anni infatti si ritrova a fare i conti con vari tipi di crisi (tutte contemporanee, va da sé) ovvero quella del suo ragazzo Nick, Pr che si licenzia dal lavoro perchè vuole fare il dj e sembra diventato allergico al sesso; quella (economica) dei suoi genitori, che si ritrovano con una pensione da niente dopo anni di lavoro, a causa di investimenti sbagliati; quella della bellissima sorella Georgia, che sta per sposarsi con un uomo ricco ma perennemente in crisi per cui lei ha rinunciato al lavoro.

E così a Annie tocca sgobbare sempre di più per mantenere il suo posto di vicedirettore nella rivista dove lavora facendo i conti con una direttrice nullafacente e con ambiziose colleghe taglia 40 stupite che possa aver fatto carriera con la sua 44.

Annie è testarda, competente sul lavoro, la 'roccia' della sua famiglia e del suo ragazzo (al quale ormai è ridotta a passare la paghetta) e ha la liberatoria sensazione di essere felice solo quando finalmente può rientrare in ufficio. Di certo non quando le tocca partecipare a pranzi in famiglia e sorbirsi gli exploit di insoddisfazione del padre nei confronti del modo in cui gestisce la sua vita conmutuoacarico.

E se proprio a suo padre capita un infarto, poi, quando gli tocca mettere in vendita la bellissima casa di famiglia fuori città, le cose si complicano ulteriormente. Nel frattempo, proprio sul lavoro entra in scena un nuovo dirigente apparentemente arrogante e dall'aria taurina che sembra volerla mettere alla prova, Don, e verso cui Annie prova un indefinibile fastidio misto ad attrazione.

Ma la sua carriera è il suo unico punto fermo e Annie non può proprio sottrarsi agli incontri professionali con lui che però le regala, fastidiosamente, una giacchina rosa. Ma Annie indossa solo capi in grigio e nero, e la butta in fondo all'armadio, salvo poi arrabbiarsi inspiegabilmente quando Georgia (la sorella che sembra una modella) gliela 'ruba' per scherzo.

In poco tempo insomma Annie dovrà ridefinire le priorità della sua vita ingarbugliata, dare ospitalità a una sorella profondamente in crisi, e capire se le interessa ancora l'idea di una vita definitivamente a due con il suo ragazzo, insidiata dai genitori che le chiedono di 'sistemarsi'. Insomma, un perfetto scacciapensieri per chi ama il genere.

Polly Williams
Le brave ragazze combinano guai
Piemme
11 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO