Sunshine, di Robin McKinley, urban fantasy vincitore del Mythopoeic Fantasy Award for Adult Literature

sunshine_robin_mckinley_fanucci_editore Sunshine, di Robin McKinley, autrice fantasy americana, trapiantata in Inghilterra, pluripremiata e internazionalmente apprezzata, è uno dei romanzi più noti dell'autrice. Ha vinto, tra l'altro, il Mythopoeic Fantasy Award for Adult Literature. Al di là del premio e del generale apprezzamento, anche il solo commento di Neil Gaiman - che paragona il romanzo a un singolarissimo «incrocio tra Chocolat, Intervista col vampiro, Misery e La Bella e la Bestia» - basterebbe, credo, a incuriosire più di una lettrice.

Ma andiamo a vedere cos'è Sunshine, questo urban fantasy per adulti... Il contesto in cui si inserisce la storia vede il nostro mondo "assestato" in un certo modo, dopo la fine delle durissime Guerre Voodoo: guerre in cui gli umani lottarono contro gli "Altri", l'insieme, cioè, di quasi tutte le creature soprannaturali (vampiri, mannari, demoni e altro). I più ostili agli umani furono - e tuttora sono - i vampiri.

La storia inizia con Rae Seddon, detta Sunshine, una giovane donna, fidanzata, che lavora presso la panetteria del patrigno e che viene rapita dai vampiri. Incatenata al muro di una casa insieme a uno di loro, non può che aspettarsi la morte. Ma le cose vanno in modo completamente diverso. Scopriamo, infatti, che il rapitore, Beauregard, Bo, è nemico viscerale del vampiro affiancato a Sunshine, utilizzata come esca per attirare alla luce e causare l'incenerimento dell'affamato prigioniero, Constantine. Pur provato, però, Constantine non la tocca e anzi, le chiede di raccontargli qualcosa per non impazzire. Inoltre, Sunshine, in seguito a un "evento", e forte di poteri ancestrali, insiti nella sua natura, riesce non solo a manipolare alcuni elementi per garantirsi la fuga, ma anche a trasferire, col tocco, una particolare protezione a Constantine che, così, può fuggire insieme a lei... sotto la luce del sole.

Ma da questo momento tutto si complica, sia perchè Sunshine e Constantine diventano i bersagli della spietata gang di vampiri di Beauregard, che ha un progetto genocida e apocalittico (in relazione al quale conosceremo i poliziotti della SOF, Special Other Forces), sia per la difficoltà di portare avanti il loro rapporto - non continuativo, si snoda lungo i mesi - durante il quale succederanno tante cose particolari e molte verità, personali e generali, verrano rivelate.

A tutto questo si aggiungerà anche il problema di come questa alleanza vampiro-umana venga recepita dagli altri esseri umani. Elemento, questo, che sarà al centro di alcune situazioni.

Per avere un corposo assaggio della storia e dello stile di Sunshine, è possibile trovare QUI, IL PRIMO CAPITOLO SCARICABILE, inviato dall'Editore in formato pdf.

Per completezza di informazione, aggiungo che, nonostante l'originale, avventuroso e ben costruito romanzo sia piaciuto molto a quasi tutte le lettrici americane di urban fantasy, alcune di esse hanno riscontrato una certa lentezza nella parte mediana, qualche monologo di troppo e, forse, un eccessivo interesse per le questioni di... pasticceria e prodotti da forno (suppongo che il riferimento di Gaiman a Chocolat parta da qui...). Aspetti che, comunque, sono stati eclissati, dalla maggior parte delle vicende narrate nel romanzo.

Il libro è autoconclusivo. Non è escluso, però, che un romanzo ambientato nello stesso universo possa comparire proprio dopo il 2010, col possibile titolo di Albion.

Robin McKinley
Sunshine, 2010 (Sunshine, 2003)
Fanucci
€ 17,00
Traduzione di Anna Ricci
In uscita il 21 ottobre

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, principalmente di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adults che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso. Sotto-tema di oggi: vampiri.

Vota l'articolo:
3.92 su 5.00 basato su 39 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO