La classifica dei libri più venduti

Scritto da: -

La classifica dei libri piÃ�¹ venduti Se vogliamo cedere alla tentazione di credere che delle ottime vendite equivalgano a una bassa qualità del prodotto, allora dovremmo dire che il premio Strega, quest’anno, è stato bene aggiudicato. A comparire in classifica, infatti, è Silvia Avallone, al decimo posto con il suo “Acciaio”, mentre Pennacchi pare quasi non aver vinto il più prestigioso concorso letterario italiano, vista la sua settantacinquesima posizione. Ma noi non lasciamo commenti, ci limitiamo a registrare vincitori e vinti.

Minimum Fax in testa, questa settimana, come credo non le sia mai capitato in vita sua; a conferma, tra l’altro, che di questi tempi Camilleri può essere battuto soltanto da se stesso, e senza distanziarsi troppo: dunque “Acqua in bocca” al primo posto, e la “Caccia al tesoro” subito dopo, in seconda posizione.

Il resto, come sempre, è il solito rincicciamento di titoli e autori: Patricia D. Cornwell tiene alla terza posizione (ma gli amanti del genere vadano a comprarsi “L’uomo con due vite” di Håkan Nesser, scrittore nordico quando gli scrittori nordici non esistevano) e la Meyer, con la sua “Breve seconda vita di Bree Tanner“, scende al quarto posto (primi segni di cedimento?) Ma qualche novità, alla fine, c’è.

Alla settima e all’ottava posizione di questa topo ten, scalzando “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda e “Il libro delle anime” di Glenn Cooper (entrambi fuori classifica) si impongono due titoli di José Saramago, “Caino” (settimo posto) e “Il vangelo secondo Gesù Cristo” (ovviamente all’ottavo), unico tascabile presente tra i primi dieci.

Il resto è normale amministrazione: Gramellini al quinto posto, con “Non esiste saggezza” di Carofiglio subito dietro, e Zafón in nona posizione. Ma ci sono due eventi da segnalare: 1. Forse ci siamo definitivamente liberati di “Cotto e mangiato”, anche se la quattordicesima posizione non è una sicurezza. 2. Jonathan Coe non sfonda in classifica (quindicesimo). Ma dove sono finiti tutti i suoi ammiratori?

Foto: Flickr

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 9 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Booksblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.