La guerra degli e-book tra Apple e Amazon e il ruolo degli editori

un libro e appoggiato sopra un e reader
L'uscita sul mercato dell'iPad ha messo in crisi la politica di Amazon rivolta a incentivare l'acquisto di ebook grazie ai prezzi molto bassi (circa 10 dollari). Con l'entrata di questo nuovo strumento la Apple ha infatti messo in difficoltà l'azienda di Seattle, che fino al 2009 gestiva l'80% del mercato degli e-book. Lo ha fatto fissando per gli editori prezzi più alti e sposando così una politica tesa a ridare al libro digitale il suo valore di oggetto culturale e non di mero prodotto da smerciare.

A quel punto Amazon si è vista costretta a trattare con le case editrici. Già MacMillan aveva fatto ritirare i titoli dal loro catalogo per cederli alla Apple e così minacciavano di fare altri grandi gruppi, come Simon & Schuster, HarperCollins, Penguin e Hachette. E' stata una bella rivincita degli editori, che hanno trovato un terreno sul quale trattare. In realtà la Amazon crede che in futuro il ruolo degli editori scomparirà, visto che gli autori potranno pubblicare senza di loro. Madeline McIntosh, responsabile vendite di Random House, sostiene che "Amazon ha occhi solo per i numeri, per il fatturato; le case editrici sono protagoniste culturali".

Un'altra novità riguarda Google a cui le case editrici sono riuscite a strappare un accordo secondo il quale Google garantisce di non fornire in rete materiale gratuito tratto dai libri. Inoltre si è impegnato ad aprire una libreria elettronica online entro la metà del 2010 e a far fissare i prezzi agli editori. Tornando al futuro delle case editrici, mi sembra difficile immaginare un mondo dove non ci siano più. Un libro è il risultato di un processo a cui lavorano diverse figure: dall'atto creativo dell'autore si passa all'editing, alle bozze, alla decisione della veste grafica, al piano di marketing, per citare solo alcuni passaggi. Se tutto ciò venisse a mancare resterebbe solo un grosso calderone con un basso livello di qualità. Voi che ne pensate? Il ruolo degli editori resterà importante anche nel mondo digitale o se ne potrà fare a meno?

Via | l'AnteFatto
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO