Premio Strega: autori autocandidati ed editori in protesta

francesco recami In attesa che mercoledì vengano presentate le candidature ufficiali al premio Strega, con i dodici autori selezionati per questa 64esima edizione, qualche 'chicca' dal premio letterario più famoso d'Italia.

L'autrice Rosa Matteucci si presenta da sola con 'Tutta mio padre', in disaccordo con la Bompiani, che invece appoggerà la candidatura di 'Acciaio' di Silvia Avallone, in accordo con il gruppo editoriale di cui fa parte (RCS). Il libro della Matteucci ha due fan eccellenti: Antonio Tabucchi e Piero Gelli.

L'editore romano Fanucci punterà su un libro per ragazzi: i 'Bambini nel bosco' di Beatrice Masini, presentato da Roberto Barbolini e Romano Montroni, mentre Neri Pozza non parteciperà al premio per protesta.

Perchè, spiega l'editore, 'non esiste in Italia alcun premio letterario nazionale, comparabile in qualche modo ai premi letterari internazionali' e perche' 'le giurie non sono composte da critici letterari' e la vittoria e' 'riservata da quasi mezzo secolo esclusivamente a due soli gruppi editoriali'.

Fra i dodici candidati ci saranno quasi certamente Hanno tutti ragione (Paolo Sorrentino, Feltrinelli), e Canale Mussolini (Antonio Pennacchi, Mondadori), e Sellerio con 'Prenditi cura di me' di Francesco Recami.

Il premio Strega Paolo Giordano ha invece deciso di sostenere 'La casa' (Elliot) della giovane Angela Bubba, 21 anni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO