Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità

Scritto da: -

Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità
No bestseller, no istant book, no print on demand saranno queste le parole d’ordine di questa nuova iniziativa che, a partire dal 17 febbraio, aggiungerà un nuovo canale di vendita alla già folta offerta di e-library disponibile oggi su internet, da Ibs a Bol, da Hoepli a Feltrinelli. Si tratta di Ibsf.it, il primo portale di vendita online di libri che offrirà un catalogo scelto secondo il criterio della qualità.

Il motivo ispiratore di questo progetto è infatti quello di rifocalizzare il mercato editoriale su criteri che non abbiamo nulla a che fare con le motivazioni e gli investimenti economici che stanno sotto la produzione di un libro. Per fare questo Isbf, acronimo di Internet SlowBookFarm, procederà prima di tutto ad una preventiva selezione delle case editrici, escludendo tutte quelle che stampano libri a pagamento, e, per la scelta dei titoli creerà una community di lettori forti, ispirata all’idea dei Grandi Lettori, lanciata qualche mese da Alberto Casadei, Andrea Cortellessa e Guido Mazzoni.

Ma Isbf promette di essere molto di più che un semplice contenitore di titoli, l’obiettivo è infatti quello di diventare un punto di riferimento per un determinato pubblico “non allineato”, una vera e propria piattaforma di orientamento e informazione tematica a disposizione degli utenti che porranno fruire di anticipazioni in .pdf di libri in uscita, interviste agli autori, resoconti dal vivo di presentazioni nelle librerie e nelle biblioteche e così via.

Via | Ilprimoamore
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità

    Posted by:

    bla bla bla Quanta fuffa mediatica. Mi sembra la solita storia trita e ritrita. compratori non allineati, forti lettori, interviste. Ma la novità? C'è qualcosa di nuovo oltre il solito "spenna il pollo" all'italiana? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità

    Posted by:

    D'accordo con l'utente precedente e inoltre una vera notizia avrebbe soddisfatto almeno questi quesiti: - chi c'è dietro Internet SlowBookFarm? - sarà un caso che investano on line, dato che il canale internet è in crescita di oltre il 20%? - lettori forti? e il Centro del Libro diretto da Ferrari e finanziato dal Governo per sostenere le Politiche della Lettura? - vogliamo ammetterlo o no che le persone acquistano e acquisteranno sempre più libri sul web finché non ci sarà una vera leggere sui resi e sugli sconti? - GDO? vedi sopra. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità

    Posted by: P.G.

    Penso che chi ci sia dietro ISBF si saprà in modo più chiaro il giorno dell'apertura…come per ogni sito, ci sarà una pagina tipo "chi siamo" :-) Io ho qualche informazione in più cmq e posso dire che NON si tratta di grandi gruppi editoriali, ma di una iniziativa che parte molto più, come dire, dal basso(cioè da chi con i libri di qualità ci lavora sul serio). Il resto lo scopriremo il 17 febbraio :-) Investono on-line perchè è un canale in crescita….è evidente. E quindi?E' sbagliato investire? Il centro del libro è una iniziativa pubblica, questa è una iniziativa privata, le due cose non hanno niente a che fare l'una con l'altra, mi pare. Sull'ultimo punto non posso che essere d'accordo, ma soprattutto in relazione alla GDO. Secondo me il canale web non sottrae per ora quasi nulla alle librerie tradizionali, anzi, le due cose potrebbero ben convivere e integrarsi; la GDO invece sì, sempre di più. Lo dico da ex-libraio che ha chiuso una libreria sicuramente a causa della concorrenza della GDO, non certo di quella del web. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Nasce ISBF, la prima libreria italiana on line di qualità

    Posted by:

    Solo due parole. Era ora. Scritto il Date —