La Apple lancia iPad, e con esso iBooks

L'iPad di Steve Jobs

Habemus tablet! All'attesissimo Apple Event di oggi, il Papa della Chiesa-Apple Steve Jobs I ha mostrato al mondo, come nella famosa scena de Il Re leone, il nuovissimo iPad, versione allargata e potenziata dell'iPhone. Eccolo, finalmente, il famoso tablet che, nelle aspettative, rivoluzionerà la fruizione degli ebook, sbaraglierà Kindle e rovescerà come un pedalino tutta l'editoria libraria e giornalistica mondiale.

Dalle prime informazioni apprese grazie a Melablog, l'applicazione che consentirà di acquistare e leggere gli ebook su iPad si chiama iBooks. «Tramite l’applicazione potremo acquistare i libri digitali, posizionandoli poi su una sorta di “scaffale digitale”. L’iBook Store consente l’acquisto diretto dei testi. Tra i grandi partner per l’applicazione troviamo Penguin, Macmillan, Hachette e Simon & Shuster. Jobs mostra quindi una demo del funzionamento di iBooks, commentando “stessa storia di iTunes“. Lo store offre una grande varietà di contenuti a prezzi ragionevoli. ePub è il nuovo formato di memorizzazione degli ebook»

iBooks si affiancherà ad applicazioni specifiche elaborate da giornali come il «New York Times» per la comoda lettura dei quotidiani su iPad. «Repubblica» e «Corriere della Sera» hanno già fatto capire che si muoveranno presto verso questa direzione.

I prezzi americani: 500 dollari per l'iPad da 16GB, 600 dollari per quello da 32 GB e 700 dollari l'iPad da 64 GB. La connessione a internet, sempre in America, costerà 15 dollari per 250 MB di dati (si suppone al mese), oppure 30 dollari per connessione illimitata. Conoscendo le compagnie telefoniche italiane e la loro spiccatissima predisposizione al ladrocinio e all'usura, possiamo già temere che da noi simili prezzi saranno pura fantascienza.

Foto | Engadget

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO