Chegg.com: in Usa libri di testo in affitto. Succederà anche da noi?

Scritto da: -

libraryE’ una vecchia idea che ho sempre sostenuto: perchè, visto che i libri costano tanto, non aprire un punto vendita che ne consenta anche l’affitto?. In America sta succedendo, grazie all’impegno di alcune librerie che hanno deciso di mettere in affitto libri di testo universitari.

Si parla ad esempio della catena Barnes & Nobles, che ha già reso disponibili, per questa modalità, cinquanta titoli da affittare per un semestre al 50 per cento del loro prezzo. E sono contenta che l’idea sia stata recepita da un articolo di Chegg.com.

Il sito ha inoltre avviato una campagna singolare: piantare un albero per ogni testo affittato e regalare un dollaro a ciascun studente che convinca un amico a provare il servizio. D’altronde l’America non è nuova a queste iniziative, se ricordate l’esperimento del Flat world knowledge.

Succederà anche da noi (ricordate il book in progress oppure l’esperienza del mercato librario last minute)? Il problema è che in Italia la questione si pone già dai licei pubblici.

Via | NYTimes

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Chegg.com: in Usa libri di testo in affitto. Succederà anche da noi?

    Posted by: P.G.

    Una grande catena come B & N può permettersi queste trovate, ma per capirci una piccola libreria italiana i libri scolastici li compra e li paga, con uno sconto medio del 15%, a 30 giorni con diritto di resa solo se restituiti entro poco tempo. Giusto perchè sia chiaro come funziona in Italia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Chegg.com: in Usa libri di testo in affitto. Succederà anche da noi?

    Posted by:

    Lavoro in una editrice universitaria a mercato nazionale, questo è un modello non importabile poichè, paradossalmente, da noi i libri costano troppo poco rispetto agli USA! Mi spiego: un testo americano di analisi 1 può costare anche 130 dollari (qui da noi difficilmente superano i 40 euro!), quindi affittare al 50% di 130 dollari è un conto (calcolando poi distribuzione libraria, diritti d'autore e stampa). Affittare al 50% di40 euro (e anche meno!!) è tutt'altro discorso. Non ci sono proprio i margini di manovra. E considerate anche che le fotocopie portano via una buona fetta di mercato Scritto il Date —