La signora dei funerali, di Madeleine Wickham

la signora dei funerali Becky Bloomwood era ancora lontana, eppure in 'La signora dei funerali' secondo me c'era già quel talento narrativo messo a servizio da Madeleine Wickham (alias Sophie Kinsella) per la saga di 'I love shopping'.

Non possiamo, questa volta, identificarci nella sua protagonista, la bellissima Fleur, che a quarant'anni suonati (e con figlia al seguito) è ancora una silfide che fa impazzire i freschi vedovi che approccia ai funerali. Fleur non è una persona 'normale' come Becky ( a parte il vizietto dello shopping, d'accordo).

Lei non ha una vita, ma passa il tempo a procacciarsi, appunto, uomini ai funerali. Non ha una casa, e si 'appoggia', fra un uomo e un altro, a casa del suo migliore amico gay, Johnny, che per sua figlia Zara è stato praticamente un padre.

Zara infatti sogna di incontrare il suo vero papà, vuole una casa ed andare in America. Ha solo tredici anni, ma è già disillusa. E odia Fleur.

Anche se non possiamo identificarci nella protagonista, dicevo, la narrazione scorre, mentre seguiamo le sue mosse sfacciate in cerca di uomini che le possano assicurare un futuro (economico) e riescano a garantirle i soldi per mandare la figlia nei migliori college inglesi.

Ma improvvisamente qualcosa si inceppa, perchè Fleur conosce Richard, vedovo inconsolabile e un po' ingenuo, ancora innamorato della moglie Emily nonostante nel corso del romanzo si scoprirà quanto lei fosse stata dura con i suoi due figli - Anthony e Philippa - e con la sua servizievole sorella Gillian.

Fleur rimpiazza nei ricordi di Richard e della sua famiglia, l'algida Emily. Fleur è una persona di cuore, allegra, intelligentissima, oltre che un'approfittatrice (apparentemente) senza scrupoli. E qualcosa in lei cambierà, anche grazie a Zara, e alla gentilezza di Richard.

Madeleine Wickham
La signora dei funerali
Mondadori
18 euro

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO