Re-birth, di Aura Conte: i vampiri rinascono a Messina

Re-Birth di Aura ConteRe-birth è il primo episodio di "Purpureo", una nuova saga vampiresca tutta italiana, anzi siciliana, anzi messinese. La ventiseienne messinese Aura Conte si candida con questo romanzo a diventare un nome nel fortunatamente ricco panorama del fantasy italiano.

Re-birth, secondo la quarta di copertina, «non è altro che un mix tra destino, psiche, passioni e amore» ambientato tra USA ed Europa, «in un contesto fantasy-horror che rispetta i canoni tradizionali dell'essere vampiresco», dal «linguaggio moderno con pizzichi rinascimentali [...] in cui i climi cambiano dal tetro all'ironia». Sticazzi*, verrebbe da esclamare davanti a tanta pomposità. Ma per fortuna interviene la stessa Aura Conte sul suo sito a chiarire i termini della questione. Parlando a «tutti coloro che pensano che 'Questo libro non è altro che l'ennesimo horror sui vampiri'», la Conte spiega che «può darsi, ma differentemente dal panorama italiano è scritto da una "venticinquenne femminista" che non vuole farvi venire il diabete a causa dell'eccessivo contenuto di melassa, patita del genere e che adora la figura del vampiro dal punto di vista tradizionale e storico, cucina vampiresca non vegetariana, per intenderci».

Presunto maschilismo, melassa, vegetarismo: il guanto di sfida a Twilight è bello che lanciato. Resta solo da capire se a Purpureo - Re-birth e ai prossimi capitoli della saga (dovrebbe già essere in cantiere Il soffio della notte) arriderà il pubblico di appassionate e appassionati cultori di vampiri, che - come spiegava Fabio Giovannini nel suo ormai storico saggio I vampiri sono tra noi (scaricabile qui) - si ingrossa ciclicamente nei momenti di crisi, specialmente economica.

* L'espressione è usata nel senso nordico di «perbacco!» e non nel classico senso romano di «chi se ne frega».

Aura Conte
Re-birth - Purpureo
Edizioni Il Pavone
12 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 35 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO