Top 10 2009: Larsson e Meyer contro tutti

Top 10 2009: Larsson e Meyer contro tutti
Come sempre prima di iniziare un altro anno editoriale viene istintivo rivolgere lo sguardo alle classifiche di vendite e di gradimento dell'anno appena trascorso e per cercare di tratteggiarne le linee guida. Diamo dunque un'occhiata alla top 10 (fonte: ANSA):

1) LARSSON, La regina dei castelli di carta (Marsilio).
2) LARSSON, Uomini che odiano le donne (Marsilio).
3) LARSSON, La ragazza che giocava con il fuoco (Marsilio).
4) BROWN, Il simbolo perduto (Mondadori).
5) CAMILLERI, La danza del gabbiano (Sellerio).
6) MEYER, Eclipse (Fazi).
7) FALETTI, Io sono dio (Baldini Castoldi Dalai).
8) MEYER, New Moon (Fazi).
9) MEYER, Breaking down (Fazi).
10)DENNIS, Zia mame (Adelphi).

Dunque, quest'anno il discorso sembra molto semplice: la classifica generale dei libri più venduti è dominata dai due fenomeni dell'anno, Stieg Larsson e il poliziesco nordico da una parte, e Stephenie Meyer e i vampiri emo dall'altra. Basta scorrere la classifica infatti per accorgersi che ben 6 posizioni su 10 sono occupate dai due carri armati editoriali del 2009, fenomeni che hanno fatto la fortuna, rispettivamente, della Marsilio e della Fazi.

Apparentemente la novità più clamorosa (almeno secondo l'ANSA) sembrerebbe la presenza massiccia, quasi totalitaria, in classifica delle case editrici non afferenti ai grandi gruppi editoriali, come la Fazi, la Sellerio, l'Adelphi, la Marsilio, ma in realtà non è nemmeno così perché la Marsilio fa parte del gruppo RCS, a cui appartiene anche la metà dell'Adelphi, mentre la Fazi sta diventando poco a poco parte integrante del gruppo Mauri Spagnol.

Ma in fondo il punto di vista più interessante travalica le presenze e si concentra sulle assenze, questa top 10 del 2009, difatti, vanta alcune assenze editoriali di grandissimo peso, a cominciare dall'Einaudi, passando per la Feltrinelli, la Bompiani, l'intero gruppo Mauri Spagnol (presente solo con un terzo della Fazi), insomma, è una top 10 che premia i grandi fenomeni di massa e che non lascia spazio praticamente a nient'altro. Voi che ne dite?

Via | ANSA
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO