Dietro la maschera, di Louisa May Alcott

Copertina di Dietro la maschera Non dimenticatevi Piccole donne, come sareste tentati di fare. Se Louisa May Alcott si presenta sotto tutt’altra veste in un thriller che il New York Times ha definito “un capolavoro”, è proprio per affrancarsi dalle perbeniste regole vittoriane che ingabbiavano le sorelle March e quindi anche lei, schiava del gradimento del pubblico.

Prima di trovare il successo, la scrittrice americana aveva potuto seguire la sua più sincera, e segreta, ispirazione letteraria, fatta di storie cupe, percorse da personaggi spietati, disposti a mentire e uccidere pur di trovare posto nella buona società o per coronare una passione amorosa.

Per gli appassionati delle prime volte, l’edizione offre anche un racconto inedito in italiano, l’autobiografico “Come accadde che andai a servizio”, in cui la Alcott racconta con grinta e molta verve la sua tragicomica esperienza come dama di compagnia, vissuta a soli diciannove anni nella casa di un ricco avvocato dimostratosi molto meno perbene di quanto il suo ruolo sociale avrebbe dovuto garantire. Tutto materiale prezioso per le vendette che si sarebbe presa in racconti come “Dietro la maschera”.

Dietro la maschera
Louisa May Alcott
Robin edizioni, 2009
€ 12

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: