Dal libro al film: Amabili resti, di Alice Sebold

I colleghi di cineblog hanno dato già il trailer e la featurette da dietro le quinte del film di Peter Jackson 'Amabili resti', tratto dal particolarissimo libro di Alice Sebold.

Se non l'avete già fatto, vi consigliamo comunque la lettura del testo, in attesa di vederlo nelle sale cinematografiche (in Italia a partire dal gennaio 2010). Il libro presenta il particolarissimo punto di vista di una ragazzina uccisa dopo essere stata stuprata, che racconta il suo omicidio e la vita della sua famiglia e dei suoi amici dall'alto del suo paradiso.

Da lì, dove ogni tanto ci si annoia, ma dove ci si crea anche qualche amico, passando il tempo a inventare paesaggi e situazioni belli da vivere, Susie Salmon (la protagonista) ci racconta cosa succede dopo la sua brutale uccisione: il suo corpo sarà ritrovato solo a distanza di tempo, e solo grazie a dei frammenti di ossa, per la disperazione dei genitori, che non sanno che l'assassino è più vicino di quanto sembri.

Nel frattempo la mamma di Susie, in profonda crisi, si allontana da casa e si fa coinvolgere in una relazione con il poliziotto che segue le indagini, e Susie entra in contatto con una ragazza, Lindsey, che le consentirà di entrare di nuovo in contatto, in qualche modo, con coloro che ha lasciato sulla terra (e in particolare, in un modo molto particolare, con un ragazzo per cui Susie aveva una cotta).

Chissà se il film riuscirà a rendere l'atmosfera davvero suggestiva che si respira nelle pagine del libro. L'autrice, per la cronaca, ha purtroppo davvero subito violenza sessuale, e ha scritto anche il più autobiografico 'Lucky' proprio su questo terribile episodio.

Alice Sebold
Amabili resti
e/o
16 euro

  • shares
  • Mail