La parrucca di Mozart di Lorenzo Cherubini e il declino di Einaudi

La parrucca di Mozart di Lorenzo Cherubini e il declino di Einaudi Esce i questi giorni, nella collana SuperET di Einaudi, il nuovo libro di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, dal titolo La parrucca di Mozart, dedicato al grande compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart.

L'uscita di un libro come questo, di cui, ci tengo a precisare, non ho letto che la quarta di copertina e di cui non intendo leggere altro, mi porta sempre di più a pensare con nostalgia ai bei tempi dell'Einaudi, quando a scegliere le uscite erano personalità del calibro di Calvino, Vittorini, Natalia Ginzburg, Pavese, quando a capo delle case editrici c'erano gli intellettuali e non gli addetti al marketing.

Perchè una cosa è certa, se una casa editrice si rifuta di pubblicare un libro di un mostro sacro della letteratura come Saramago (e per giunta per motivi politici) e pubblica libri di cantanti pop dalle facili vendite, significa che l'idea alla base delle scelte edioriali non è più la cultura, ma il marketing. Non lo dico né con cattiveria né giusto per fare polemica (nulla ho contro Lorenzo, ci mancherebbe), lo dico semplicemente con un dispiacere pari all'amore che ho nutrito per una casa editrice che non solo ha fatto la storia dell'Italia, ma ha fatto anche la mia.

Jovanotti
La parrucca di Mozart
Einaudi
euro 15,50

Via | Fullsong.it

  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: