L'Einaudi non pubblicherà Saramago perché diffama Berlusconi

Il premio Nobel Josè SaramagoEinaudi non pubblicherà l'ultimo libro di Saramago perché diffama Silvio Berlusconi. Il libro di Saramago – premio Nobel per la letteratura nel 1998 – si intitola Il quaderno, e raccoglie testi let­terari e politici scritti sul blog dallo scrittore porto­ghese. Di questa scelta ne dà notizia L'Espresso: “La nuova opera contiene giudizi a dir poco trancianti su Silvio Berlusconi, che di Einaudi è il proprietario”.

Josè Saramago è presente nel catalogo dell'Einaudi con ben venti titoli. Il quaderno invece sarà pubblicato da Bollati Boringhieri. Al di là delle considerazioni politiche su Silvio Berlusconi e sui giudizi che Saramago esprime – volenti o nolenti Berlusconi è il nostro presidente del consiglio – è triste pensare che un autore come Saramago venga rifiutato perché “sgradito ad un uomo di potere”. Ho sempre amato i libri dell'Einaudi: d'ora in poi dovrò fare attenzione, perché, se la linea editoriale di una grande casa editrice è quella di ricorrere all'indice, la cosa mi sembra foriera di pessimo futuro.

Per dirla con Mario Portanova su L'Espresso:

Certo, nessun editore al mondo manderebbe in libreria testi che parlano male, e così male, del padrone di casa. Nessun editore al mondo, però, ha un padrone di casa così ingombrante.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 352 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO