Il rosso della luna, di Benjamin Percy

Lupi mannari, diritti civili e terrorismo

il-rosso-della-luna-percy-sperling

Il rosso della luna

è un romanzo di Benjamin Percy in uscita per Sperling & Kupfer in contemporanea con l'America.

L'autore, che insegna all'Università e ha all'attivo numerosi racconti, è qui al suo secondo romanzo.

Metafora dell'emarginazione e della discriminazione del diverso (oltre che della situazione post-11 settembre 2001), la storia è ambientata in un mondo in cui i licantropi, frutto di una mutazione biologica avvenuta nella preistoria, vivono in mezzo agli umani.

Temuti a causa dell'indole violenta e della trasmissibilità della loro condizione, i lupi mannari, il 10% della popolazione umana, sono tenuti sotto controllo grazie a sostanze "calmanti" e leggi repressive, sono schedati e sono esclusi da parte dei lavori e del vivere civile.

Il romanzo racconta la ribellione e gli atti terroristici di parte dei mannari e l'istaurarsi di un governo sempre più conservatore, oppressore e dimentico dei basilari diritti civili, ma anche le vicende personali di chi cerca un vaccino e di due ragazzi, Patrick e Claire che, pur appartenendo a razze diverse, si avvicinano e si legano.

Benjamin Percy
Il rosso della luna, 2013 (Red Moon, 2013)
Sperling & Kupfer
€ 18,90
In uscita oggi, 30 aprile
L'autore su Facebook e Twitter

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, molto di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adult(s) che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso. Sotto-tema di oggi: mannari.
  • shares
  • Mail