Balotelli. A cresta alta, di Raffaele Panizza e Gabriele Parpiglia

Roberto Maggi editore manda in libreria Balotelli. A cresta alta, un testo che vuole mostrare chi sia veramente Mario Balotelli.

Balotelli. A cresta alta, di Raffaele Panizza e Gabriele ParpigliaRaffaele Panizza e Gabriele Parpiglia firmano per Roberto Maggi editore un libro che prova a fare il punto della situazione su uno degli argomenti di gossip del momento: la questione Mario Balotelli e Raffaella Fico con la piccola Pia.

Intento del libro Balotelli. A cresta alta è quello di mostrare chi sia Mario Balotelli che è sempre presente nel mondo della comunicazione, sia sui giornali sportivi che sulle riviste patinate. Attraverso varie testimonianze, rivelazioni piccanti, foto e interviste Panizza e Parpiglia ci mostrano varie sfaccettature del campione di calcio. Il volume è organizzato in cinque parti – Infanzia senza tetto, Cuore da ghetto, Campione reietto, Fuori squadra senza nessun rispetto, Vita da maledetto – ha la prefazione di Totò Di Natale, calciatore dell’Udinese e si chiude con una lettera di Jean-Léonard Touadi, esponente del PD, che dedica a Balotelli una lettera in cui lo dichiara un eroe anti razzismo. Nel leggere il libro rimbomba quella domanda che il piccolo Mario rivolse alla sua maestra: “Ma il mio cuore è bianco come quello degli altri?” e mostra sia le difficoltà che Balotelli ha dovuto superare, ma ci fa anche pensare a tutti quei bambini meno fortunati di lui che si sono trovati – e continuano a trovarsi – in situazioni difficili, solo perché la stupidità umana è preponderante.

Dicevamo del rapporto con Raffaella Fico e della questione che riguarda la paternità della piccola Pia. Secondo gli autori Balotelli non ha voluto riconoscere sua figlia perché Raffaella Fico voleva i contratti prematrimoniali. Ecco alcuni passaggi del capitolo Matrimonio e pre… contratto:

Succede che Balotelli poco prima di andare a letto, incrocia lo sguardo di Raffaella e le chiede: «Vuoi sposarmi». Passano si e no due secondi dal momento in cui Balo smette di parlare a quando la Fico risponde: «Sì, lo voglio». I due sono pazzi di gioia. La scelta è fatta, la promessa è scattata. Ecco, se ora stessimo parlando di due ragazzi normali che decidono di sposarsi, senza tante paranoie, probabilmente il libro finirebbe qui. Ma lui è Mario Balotelli. Un ragazzo che guadagna cifre da capogiro, cifre che raggiungono anche i cinque milioni di euro l'anno. Sposarlo non è cosa semplice. Sono tante le complicazioni che entrano in gioco. In primis l'oggetto di discussione è presto detto: come si divideranno i beni?

Prosegue il testo

E qui entra in gioco una figura chiave nella storia tra Raffaella Fico e Mario Balotelli. È un uomo sulla cinquantina, napoletano, da sempre vicino alla famiglia Fico e di professione manco a dirlo: avvocato […] Per la prima volta la coppia comunica alle rispettive famiglie che il matrimonio è solo un primo passo per un unione così importante, quello successivo si chiama: paternità o se volete maternità. Proprio così Mario chiede a Raffaella un figlio. Lo chiede in tutti i modi, le scrive anche via sms la sua volontà di diventare padre. E Raffaella segue il suo cuore e accetta. […]

Raffaele Panizza – Gabriele Parpiglia
Balotelli. A cresta alta
Roberto Maggi Editore, 2013
ISBN 9788859946960
pp160, euro 18,90

  • shares
  • Mail