Il curioso caso di Benjamin Button di F. S. Fitzgerald

Abbiamo riletto in anteprima un grande classico della letteratura, un cortoromanzo che sarà in libreria per Leone Editore con testo inglese a fronte, a partire dal 24 aprile.

Ed un fiume di ricordi si è fatto velocemente spazio tra le pieghe del racconto. Un rapido scorrere di suggestioni e di domande suscitate dallo straordinario evento di una vita al contrario che simbolizza l'estraneità, la vertigine che ci coglie nel momento in cui le cose non si passano come previsto e ci si ritrova a dover fare i conti con una realtà a dir poco fuori dall'ordinario. E' quello che succede a Roger Button, commerciante di Baltimora che scopre di aver dato la vita ad un uomo che, a giudicare dall'aspetto e dalla parlantina, potrebbe essere suo padre. Un paradosso inspiegabile del quale non c'è traccia negli annali e che fa del neonato una specie di fenomeno da baraccone. La città parla e le voci avvelenano la vita ma, con il passare del tempo ci si renderà conto che per il nuovo arrivato Benjamin le lancette dell'orologio sembrano scorrere al contrario e giocare con la sue età che procede invertita rispetto alle evoluzioni corporee.
E per chi avesse scoperto la storia solo al cinema, c'è da aggiungere che la narrazione di Fitzgerald che ha ispirato il film con Brad Pitt nel ruolo di Benjamin, ha l'inestimabile pregio di scolpire un affresco sociale di una certa America degli ultimi decenni del XIX° secolo, spingendosi fino alla prima guerra mondiale e anche leggermente oltre.

In lontananza, in fondo alla strada, comparvero le luci della casa di campagna degli Shelvin, poco dopo sentirono in sottofondo un brusio persistente che si avvicinava a loro lentamente, poteva essere il dolce lamento dei violini o il fruscio del grano argentato sotto la luna.
Si fermarono dietro a una carrozza coperta, i cui passeggeri stavano scendendo davanti all’ingresso. Uscì una signora, poi un gentiluomo più anziano, poi un’altra giovane donna, bella come il peccato. Benjamin trasalì. Un cambiamento quasi chimico sembrò dissolvere e ricomporre gli elementi stessi del suo corpo. S’irrigidì, il sangue gli affluì alle gote e alle tempie, nelle orecchie aveva un battito costante. Era il suo primo amore.

Il curioso caso di Benjamin Button
The curious case of Benjamin Button
(testo originale a fronte)
di Francis Scott Fitzgerald
Collana: Gemme
Leone Editore
marzo 2013
pg 112

Via | leoneeditore.it

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO