Le news del New York Times diventano poemi haiku

Una pagina Tumblr, questo è l'ultimo esperimento del New York Times per far parlare un po' di sè -cosa che sta funzionando molto bene- e già che ci siamo per diffondere modi alternativi di fare e fruire cultura.

L'esperimento letterario del New York Times ricava piccoli poemi haiku pescando parole tra le news del giorno.

Il nome è Times Haiku - Serendipitous poetry from The New York Times ed è un'idea di Jacob Harris, creatore di un algoritmo (in perpetuo perfezionamento, come un vero filosofo orientale) il cui compito è attingere alle parole delle news per riassemblarle secondo il codice delle 5-7-5 sillabe, nella nuova veste di -illuminanti- fraseggi.

Ogni haiku è corredato di data e di link per andare all'articolo da cui è tratto, giusto per darvi la possibilità di scervellarvi sui meccanismi complessi di questi brevi componimenti poetici di origine giapponese; ma l'intento è trasmettere input evanescenti ai lettori, per riflettere o semplicemente per rilassarsi. Per intenderci, sta pure diventando un sotto-filone pop e culturale insieme, visto che lo stesso Harris si diverte a twittare le poesie che più lo ispirano e divertono.

Se poi leggendoli vi vien voglia di ripassare la poesia giapponese antica dei grandi, in questa pagina trovate le perle di Matsuo Basho; da leggere una alla volta e da lasciar decantare almeno un giorno!

  • shares
  • Mail