La classifica dei libri della settimana. Da Vatileaks all'effetto cinema

Una re-entry eclatante, ma che non sorprende, quella di Gianluigi Nuzzi, in vetta alla classifica dei libri più letti della settimana elaborata da Nielsen Bookscan. Il suo Sua Santità. Le carte segrete di Benedetto XVI (Chiarelettere ed.) in occasione del Conclave e del fatto che si torna a parlare dello scandalo Vatileaks, risale all'attenzione del pubblico italiano, per la felicità naturalmente del suo editore.

In seconda posizione invece, qualcosa di lontano dall'attualità. Un titolo che da mesi non riusciamo a lasciar andare e che evidentemente ha davvero conquistato i lettori, Fai bei sogni di Massimo Gramellini (Longanesi) che da settimane appunto sale e scende le scale della top ten.

In terza posizione la fresca new entry firmata da Wilbur Smith con la sua Vendetta di Sangue (Longanesi). Alle sue spalle, la prima new entry della settimana, Il veleno dell'oleandro di Simonetta Agnello Hornby (Feltrinelli). Si tratta di una storia di un segreto sussurrato sul letto di morte, tre pietre misteriose da cercate e un passato – al femminile - in chiaroscuro tutto da ricostruire. Il tutto nello scenario della Sicilia.

Saldamente in quinta, troviamo anche stavolta il giallo ambientato a Roma di Alicia Gimenez Bartlett, Gli onori di casa (Sellerio), mentre Clara Sanchez e la sua ultima fatica, Entra nella mia vita (Garzanti) è in sesta posizione. Non molla neanche la Tamarona nazionale con il suo Ogni angelo è tremendo (Bompiani).

Sta continuando a piacerci anche la lettura di Cocaina (Einaudi), il tris di racconti di Carlotto-Carofiglio-De Cataldo. La seconda e la terza new entry della settimana sono invece trascinate dall'effetto film. Si tratta di due libri che hanno avuto una trasposizione cinematografica, cioè, e che attualmente sono nelle sale.

In penultima posizione c'è infatti Educazione Siberiana di Nicolai Lilin (Einaudi) portata sul grande schermo da Gabriele Salvatores, mentre chiude la classifica Noi siamo infinito. Ragazzo da parete, di Stephen Chbosky (Sperling & Kupfer), che ha curato la regia dell'omonimo film. Che è la storia di un adolescente con una grande dote nell'ascolto degli altri, e un segreto inconfessabile ben chiuso dentro il suo cuore.

Via | TuttoLibri

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO