Una biblioteca nel carrellino: l'esperimento dell'ospedale di Avezzano

children

Dopo la biblioteca in miniatura in Spagna, quella interattiva a Firenze , quella dei libri salvati in Umbria, quelle solidali (a Più libri Più liberi) e delle antiche ricette a Vicenza, ecco la bellissima iniziativa dell'ospedale di Avezzano: si chiama 'Lettori impazienti' e prevede un servizio di prestito bibliotecario e letture ad alta voce per i piccoli degenti del nosocomio.

Tutto avverrà tramite un carrellino 'attrezzato a piccola biblioteca', leggo. I libri, i dvd, i materiali da colorare saranno tutti lì dentro, e il prestito e le letture saranno gestiti da "degenti, familiari e personale dipendente" oltre che da alcune associazioni.

Il progetto, leggo, " è frutto di una collaborazione tra l’Agenzia per la promozione Culturale di Avezzano, la Cooperativa Fantacadabra, la Federazione Nasi Rossi Abruzzo e la Scuola in Ospedale Arcobaleno”. Domanda: perchè le biblioteche non pensano in tutte le regioni d'Italia ad attivare un servizio del genere?

Via | Abbruzzoblog
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO