Alfa e Omega: Il gabbiano azzurro

Il gabbiano azzurro

Il gabbiano azzurro è il romanzo con cui Raffaello Brignetti, grande cantore della vita marinara, vinse il premio Viareggio nel 1967. Leggiamone inizio e fine.

Incipit:

Trapassava torpide onde; il sonno della notte sembrava rimasto nel mare, lui filava, con nuoto uniforme, correndo distanze calcolate sotto la superficie, nel giorno incominciato. Spuntava, respirava e subito il dorso appariva e spariva dietro il muso, brillava un guizzo di coda: il delfino andava, la lunghezza sott'acqua era uguale. Curvo emergente riappariva. Continuava, tagliava l'onda. Un grigiore lo circondava nell'aria, benché di equinozio, non ancora pienamente illuminata, e più nell'acqua dove l'onda al suo tuffo si richiudeva con riflesso per un momento verde ferro e pari appena dopo, spento, in ampio mare.


Desinit:
Annota il registro di veglia: «Scomparso all'orizzonte».
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO