Piccole case editrici: la Instar Libri scopre Le Clèzio

Le ClÃ�©zio L\'AfricanoIl vincitore del premio nobel per la letteratura, Jean-Marie Gustave Le Clézio, è per il grande pubblico un illustre sconosciuto. Snobbato per anni dalle grandi case editrici, catalogato come scrittore "sperimentale", sta trovando invece una nuova giovinezza dopo il nobel.

In Italia Le Clézio è passato da diverse case editrici, a cominciare dalla Rizzoli per proseguire con il Saggiatore e altre sigle, di cui l'ultima in ordine di tempo la piccola casa editrice torinese Instar Libri, che già aveva in catalogo due dei suoi libri più recenti : L'Africano e Il Continente Invisibile.

Di questi due il primo ebbe più fortuna grazie al richiamo televisivo, ad opera di Giovanna Zucconi, che lo recensì durante la trasmissione "Che tempo fa". Niente di più. Dopo aver vinto il nobel tuttavia Le Clézio ha conosciuto un inaspettato boom di vendite, insieme con l'incredula e felice Instar, che a poche ore dall'annuncio ha ricevuto ordini di seimila copie per ogni libro. La felicità tuttavia non durerà, perché, ovviamente, già si stanno muovendo i grandi nomi dell'editoria italiana per accaparrasi la vasta produzione di Le Cleziò, a cominciare dal suo ultimo romanzo, Ritournelle de la faim.

Via | La Stampa.it

  • shares
  • Mail