Alfa e Omega: Vita di Tolstoj

Leone Tolstoj

Questa volta BooksBlog propone l'inizio e la fine di un saggio di Romain Rolland, Nobel nel 1915, intitolato Vita di Tolstoj.

Incipit:

La grande anima russa, la cui fiamma si accendeva, or sono cent'anni, sulla terra, è stata, per gli uomini della sua generazione, la luce più pura che abbia illuminato la loro giovinezza. Nel crepuscolo denso di ombre grevi del diciannovesimo secolo che tramontava, ella fu la stella consolatrice il cui sguardo attraeva, placava le nostre anime di adolescenti. Fra tutti coloro - e sono numerosi in Francia - per i quali Tolstoj fu, ben più di un artista amato, un amico, il migliore, e, per molti, il solo amico vero in tutta l'arte europea, io ho voluto recare a questa memoria sacra il mio tributo di riconoscenza e di amore.


Desinit:
Allora bisognerà o distruggere la religione cristiana, senza la quale tuttavia il potere degli Stati non potrebbe mantenersi, o sopprimere l'esercito e rinunciare a ogni impiego della forza, che non è meno necessaria agli Stati. Questa contraddizione è sentita da tutti i governi, tanto dal vostro britannico quanto dal nostro russo; e, per spirito di conservazione, essi perseguitano quelli che la smascherano con più energia che qualsiasi altra attività nemica dello Stato. Noi l'abbiamo veduto in Russia e lo vediamo da quanto pubblica il vostro giornale. I governi sanno bene da qual parte li minacci il pericolo più grave, e non proteggono soltanto in tal modo, con la loro vigilanza, i propri interessi. Essi sanno di combattere per l'essere o il non più essere. (Leone Tolstoj)
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO