Alfa e Omega: Giovinezza, giovinezza...

Copertina di Giovinezza, Giovinezza...

Nel 1964 Luigi Preti, politico italiano e padre costituente, pubblicò il romanzo Giovinezza, giovinezza..., da cui fu tratto 5 anni dopo un film di Franco Rossi (il regista de L'Odissea televisiva). Preti è stato più volte ministro della Repubblica e anche vice-presidente della Camera.

Incipit:

«La parola al camerata Braghiroli!»
L'uomo spinse fuori il mento, nel tentativo di riproporre agli entusiasti che lo attorniavano la volitiva immagine del duce, ed estrasse dalla tasca un vecchio giornale. Schiarì la gola e prese a leggere ad alta voce - ma si capiva che doveva saperlo a memoria - lo storico discorso mussoliniano del 2 ottobre dell'anno precedente. Modulava il tono, cercando di ispirarsi all'alto modello, tra l'ammirata attenzione dei camerati del Gruppo rionale:
«Camicie nere della Rivoluzione! Uomini e donne di tutta Italia! Italiani sparsi nel mondo, oltre i monti e oltre i mari: ascoltate.»

Desinit:

«No, caro Giulio, lei è un ottimista; mentre io sento dentro di me che l'Italia di domani non sarà che una pallida copia di quella che vagheggiate ora, nell'entusiasmo della liberazione.»
«Sempre meglio di quella di ieri, no?»
«Sì, sì; ma quanti sogni andranno infranti e quanti idealisti diventeranno profittatori!»
«Posso dire la mia?» chiese Giordano che aveva ascoltato fin'allora in silenzio.
«Di' pure!«
«Avete ragione e torto tutti e due.»
«Bella questa!»
«Sì, perché gli uomini restano sempre uomini e faranno sciocchezze e porcherie anche domani. Ma le idee per cui ci siamo battuti sono quelle che portano avanti l'umanità. Con esse e per esse l'Italia risorgerà.»
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO