La mia storia, di Claudio Lippi e Marta Chiavari

Claudio Lippi

La mia storia è una deliziosa intervista di Marta Chiavari a Claudio Lippi edita da Aliberti nella collana Chewingum, tutta composta di libri-interviste a personaggi famosi. Vale la pena di leggere queste confessioni di Lippi perché hanno tutta l'apparenza di essere libere, ma libere veramente.

Il presentatore parla apertis verbis del fratello scapestrato e crudele, della madre vittoriana, del debito infernale che lo ha ossessionato per tutta la vita, della querelle con Cesare Lanza (illuminante), di Maurizio Costanzo, di Silvio Berlusconi, della tv italiana: Lippi parla di tutta la propria vita con la consapevole libertà di un signore maturo, responsabile e di spessore.

Si va dalla ricostruzione del "caso Buona Domenica" («un altro duetto: Paola Perego mi dedica Lisa dagli occhi blu, che diventa Lippi dagli occhi blu e ironizza sul fatto che non ci vedo più, sul disfacimento fisico e io rispondo con Perdere l'amore, diventata Perdere l'onore. Ho detto no») all'esilarante racconto delle conferenze di Publitalia («ricordo un gioco crudele in cui i venditori erano divisi per categorie e si faceva un quiz con domande tecniche sul marketing aziendale... chi sbagliava rischiava... perché Berlusconi assisteva in prima fila»), dal ritratto sincero ma coraggioso di Costanzo e altri mostri sacri della TV al racconto delle vicende più personali di una vita segnata sostanzialmente dal sacrificio («quando è morta mia madre sono andato solo al cimitero, ma alle due del pomeriggio ricominciavano le registrazioni de Il pranzo è servito e non sono rimasto per la tumulazione»).

Quella di Lippi è una storia inedita e toccante, raccontata nel tentativo - giustificato e riuscito - di distinguersi, come serio professionista dello spettacolo, da una TV ormai ridotta a un gigantesco lupanare mediatico.

Lippi si racconta col suo stile ironico ed elegante, attraverso aneddoti succosi e amari, «tristi e divertenti» ma non «tristemente divertenti», per citare Caparezza, in quella che è perciò una delle autobiografie più interessanti finora scritte da uno dei protagonisti dello spettacolo italiano.

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: