"Mostro" di Firenze, in America un nuovo libro riapre il mistero

pacciani, warner books, spezi Esce in questi giorni in America "The monster of Florence", edito da Warner Books. Il libro è firmato dall'autore di best seller Douglas Preston e dal giornalista di cronaca nera Mario Spezi.

Il libro, un real thriller in cui gli autori diventano i sospettati, si rifà al mistero degli omicidi che interessarono la provincia di Firenze tra il 1968 e il 1985. Il mostro di Firenze, come è risaputo, è la denominazione che i media hanno dato per riferirsi all'autore o agli autori di quegli otto duplici omicidi.

La prima parte del libro si sofferma sull'aspetto storico della vicenda, in particolare sugli omicidi, le difficili indagini, l'accusa nei confronti di tre uomini, tra cui il farmacista Pietro Pacciani, di essere responsabili degli omicidi. Segue il processo televisivo nei confronti di Pacciani, l'assoluzione della corte d'appello del 1996, la morte nel 1998 in attesa del secondo processo disposto dalla corte di Cassazione.

La seconda parte, che si apre con l'arrivo di Preston in Italia nel 2000, coinvolge direttamente i due autori. Essi rifiutano la pista esoterica degli investigatori, secondo cui una dozzina di benestanti italiani hanno orchestrato gli omicidi ritualistici per mano dei tre paesani. Spezi e Preston sostengono la via dell'omicida unico e dichiarano di conoscerne l'identità.

Il libro riporta alla memoria quei drammatici avvenimenti. Riapre una questione mai risolta. Per le conclusioni investigative cui giunsero, Mario Spezi venne incarcerato per quasi un mese con l'accusa di depistaggio e falsa testimonianza, mentre Preston venne indagato per reticenza. Qual è la vera versione dei fatti? Dopo "Dolci colline di sangue. Il romanzo sul mostro di Firenze", pubblicato da Sonzogno nel 2006, un nuovo libro che non mancherà di far parlare di se.

Fonte | Yahoo News

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO