“Cinquanta sfumature di grigio" arriva in Francia senza troppi entusiasmi

50 sfumature di grigio arriva in Francia

Si chiama Cinquante nuances de Grey e non è nient'altro che la traduzione francese del più grande e contestato successo editoriale dell'anno. Ma questo lo avrete sicuramente già capito e non sono qui per vantarvi le prodezze di un romanzo del quale sono felice di non aver mai messo il naso.

Se ve ne parlo è per annunciarvi il suo arrivo in terra d'oltralpe con - udite udite - qualche mese di ritardo rispetto al Belpaese e parecchi di più rispetto all'edizione originale spuntata in maniera indipendente dal cappello di Vintage Books già più di un anno e mezzo fa e plebiscitata dall'alto di quaranta milioni di esemplari venduti. Sfumata la "potenzialità brutalizzante" dell'estate e la possibilità di inserirsi nelle letture da ombrellone, il romanzo della E.L. James non sembra convincere troppo i cittadini della République. Insomma la recente apparizione francese, che risale allo scorso 17 ottobre, e si basa su un tiraggio iniziale di 550.000 esemplari, dei quali 350.000 esposti in libreria già a partire dal primo giorno di messa in vendita, è ben lontano dal provocare le isterie che ne hanno accompagnato la "venuta" in altri paesi.

Per informarvi, foto alla mano, dell'accoglienza piuttosto freddina e a tratti persino ostile, che sembra ricevere, ci siamo recati in uno dei punti di riferimento per l'acquisto dei best-seller, un grande megastore degli Champs Elysées molto frequentato, che non ci sembrava preso d'assalto dagli acquirenti, quanto piuttosto dalle numerose copie invendute dell'acclamata uscita, peraltro sostenuta dall'usuale battage pubblicitario con tanto di anteprima sulle pagine del settimanale femminile Grazia. E se qualche giorno fa il sito di cultura e spettacoli Evene.fr non esitava a intrattenere i suoi lettori con un divertente articolo dedicato alle venti citazioni più ridicole del testo, le francesi hanno dato prova di scarso entusiasmo.

A qualche giorno dal lancio gli scaffali sono ancora pieni e le curiose poche. Che decenni di liberazione sessuale e una certa Emmanuelle scomparsa proprio in questi giorni, abbiano sortito il loro effetto...

Foto | flickr.com

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: