Amazon e la magia di Harry Potter: cosa ne pensate?

Pochi giorni fa è stato venduto all'asta un manoscritto di J.K. Rowling, intitolato Tales of Beedle the Bard (I racconti di Beedle il Bardo). La notizia ha suscitato l'interesse dei media per una serie di ragioni: innanzitutto per l'elevatissima cifra raggiunta nella vendita dal volume (un milione e 950 mila sterline, pari a 2 milioni e settecentomila euro), ma anche per l'identità, in un primo tempo mantenuta segreta, dell'acquirente, che si è poi rivelato come il sito di libri (e non solo) online Amazon.

Ma le notizie a sorpresa non finiscono qui. Infatti la Rowling ha espressamente richiesto che per contratto il contenuto del manoscritto non venga mai rivelato, il che rende l'oggetto un puro feticcio da collezionisti e non più un libro. Inoltre il ricavato, sempre su richiesta della scrittrice, andrà devoluto in beneficenza.

La spiegazione data dai gestori del sito per l'immane cifra spesa per possedere quel libro è stata collegata all'idea di essere i proprietari di un simbolo del successo dei libri nell'era di Internet (che Amazon adeguatamente rappresenta), allo scopo di farlo vedere ai giovani, per ammirare da vicino la magia del fenomeno Harry Potter e della sua autrice.

Vista la particolarità della notizia, vogliamo chiedere ad appassionati e non di Harry Potter se condividono la scelta di Amazon, o se pensano che una cifra del genere per un libro che non sarà mai pubblicato sia eccessiva. Rispondete al sondaggio qui di seguito o nei commenti se volete dire la vostra.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO